Ministero dell’istruzione: firmati i decreti per prossimi concorsi docenti e novità contratti ATA

Importanti novità già nell'ultimo trimestre del 2023 per docenti e anche contratti ATA e collaboratori, con la firma di diversi decreti verranno banditi nuovi concorsi e finanziate le assunzioni al sud per personale non docente

Il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha firmato i decreti per i concorsi docenti 2023 previsti nel PNRR, che prevedono oltre trentamila cattedre per insegnanti di tutte le scuole. Inoltre, sono stati destinati 12 milioni di euro alle scuole del Sud Italia per rafforzare il personale tra ATA e collaboratori nell’anno scolastico 2023.

Concorso per docenti

Si avvicina l’uscita dei primi concorsi PNRR, necessari per assicurare le 70.000 assunzioni di docenti richieste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha firmato i decreti che disciplinano tali concorsi, dopo l’approvazione della Commissione europea. Questi concorsi riguardano docenti di scuola d’infanzia, primaria e secondaria e si prevede che saranno annuali a livello regionale per coprire i posti vacanti, riducendo così il precariato. Inizialmente, saranno banditi due concorsi che copriranno circa 30.000 posti, con l’obiettivo finale di raggiungere le 70.000 unità previste nel PNRR. L’uscita dei bandi avverrà successivamente alla pubblicazione ufficiale dei decreti ministeriali che regolamentano le procedure.

- Advertisement -

Dichiarazioni del ministro

Con questi decreti prosegue l’impegno del Ministero nel valorizzare il ruolo dei docenti e potenziare la formazione dei nostri studenti, fornendo loro tutti gli strumenti per proseguire con profitto gli studi universitari e accedere con facilità al mercato del lavoro“. (Miur)

Agenda Sud, da MIM 12 milioni in più per contratti ATA aggiuntivi.

Il Ministero dell’Istruzione ha destinato 12 milioni di euro alle scuole del Sud Italia per potenziare le istituzioni scolastiche e ridurre i divari regionali. Questo investimento consentirà alle scuole di assumere personale ATA aggiuntivo dal 1° novembre fino alla fine dell’anno, fornendo una risorsa extra a ciascuna scuola beneficiaria. In particolare, saranno assegnati 355 assistenti amministrativi e tecnici e 1473 collaboratori scolastici in base alle esigenze specifiche di ogni istituzione. Il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha sottolineato che questa iniziativa rafforza l’attenzione verso le scuole del Sud e si inserisce nel progetto Agenda Sud per ridurre i divari regionali.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter