CronacaMonopoli (BA): 13enne suicida, trovata in bagno dalla mamma

Monopoli (BA): 13enne suicida, trovata in bagno dalla mamma

Gli inquirenti stanno analizzando il cellulare della ragazzina per trovare le cause del gesto. Non è esclusa l'ipotesi di bullismo

VUOI RICEVERE GRATUITAMENTE NOTIZIE DI CRONACA?
ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO

Nella giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza l’urlo di una mamma sancisce l’evidenza di una tragedia: una 13enne si è tolta la vita nel bagno della propria abitazione, in centro a Monopoli.

Nella serata di ieri, domenica di 20 novembre, la madre ha scoperto il corpo senza vita della ragazzina e ha allertato immediatamente i soccorsi del 118. Al loro arrivo, i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso della giovanissima. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri, che ora indagano per capire le motivazioni alla base del gesto drammatico.

Causa del decesso della bambina

La causa del decesso – il suicidio –  è già stata accertata dal medico legale e pertanto non è stata disposta l’autopsia. Gli inquirenti hanno sequestrato il cellulare della ragazzina: al vaglio i messaggi via Whatsapp e anche i social network che visitava la 13enne sono sotto la lente dei carabinieri.

Inoltre, in queste ore si stanno interrogando amici e compagni per raccogliere testimonianze che portino a capire se fosse mai stata vittima di bullismo.

Al momento emerge una situazione normalissima di una ragazzina preadolescente che viveva in un contesto familiare sereno. Altri fatti simili dimostrano come una maturità ancora in erba possa essere disturbata da gesti involontari. La sensibilità dei ragazzi, quando solleticata in contesti sbagliati, può portare loro a compiere gesti estremi.