Montage of Heck. Il documentario su Kurt Cobain ad aprile in Italia.

locandina

Montage of Heck, documentario sulla breve e travagliata vita di Kurt Cobain, leader dei Nirvana, è stato presentato lo scorso gennaio al Sundance Film Festival e ora finalmente anche gli estimatori italiani di una delle grunge band più illustri di sempre potranno vederlo il 28 e il 29 aprile.

Il titolo del documentario deriva dal collage di suoni che Cobain ha registrato nel 1988. In effetti tutto il film è un insieme di immagini, foto, registrazioni (tra le quali compare un inedito), a cui il regista ha lavorato per otto anni.

Loading...

Il documentario è diretto da Brett Morgen e distribuito dalla Universal. Al progetto ha partecipato come produttrice esecutiva anche la figlia 22enne Frances Bean. L’intenzione del film come spiega il regista, è quella di portare sullo schermo una visione onesta del cantante.

“Abbiamo sentito il bisogno di realizzare un film crudo. Lo volevamo molto deciso, non volevamo rendere Kurt un santo ma questo film è stato realizzato con una carica d’amore incredibile”

Nel film Morgen ha risparmiato i riferimenti alla sua morte e alle sue ultime ore ma è comunque presente il disagio e la ribellione di un ragazzo che ha pagato la sua fragilità con la vita. Prima di approdare nelle sale italiane il docufilm sarà presentato il 21 marzo al Bari Film Festival. Mentre in America sarà trasmesso il 4 maggio sulla HBO.

Amo scrivere di teatro, estrapolare ogni minimo significato da ciò che l'artista compie sul palco, analizzare le sfumature dei gesti e della mimica per poterla regalare al lettore. "Teatro significa vivere sul serio quello che gli altri, nella vita, recitano male." Eduardo De Filippo