MONZA: 16enne e tetraplegico ritrovato senza vita nel letto

Nessun segno di violenza sul corpo. Il ragazzo si trovava da solo in casa con la badante.

Viveva a Carnate, in provincia di Monza, il giovane affetto da tetraparesi spastica, ritrovato senza vita nel letto di casa, avvolto tra le lenzuola come se stesse dormendo. Figlio di genitori separati, il giovane si trovava da solo nell’abitazione – accudito dalla badante – perché la madre si trovava in viaggio all’estero ed il padre vive in a Torino.

Proprio quest’ultimo, non riuscendo a mettersi in contatto con la badante per avere notizie del figlio, ha avvertito i Carabinieri. Quando i militari hanno suonato il campanello di casa del giovane, sono stati accolti dalla donna che si occupava del ragazzo e che ha indicato loro la stanza del 16enne, dove lo hanno privo di vita.

- Advertisement -

La Procura apre un fascicolo senza indagati in attesa dell’autopsia

Nessun segno di violenza sul corpo del ragazzo e un’abitazione in ordine ma i carabinieri hanno comunque richiesto l’intervento del medico legale e la Procura ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato; sarà l’autopsia a chiarire le circostanze del decesso e a determinare se si sia trattato di una tragica fatalità oppure se tutta la vicenda si tinga di giallo.