Notte degli Oscar: trionfa Oppenheimer

Il trionfo è di Oppenheimer di Christofer Nolan. Emma Stone e Cillian Murphy statuette come migliori attori

La 96esima edizione degli Academy Awards che ha fatto brillare la notte di Los Angeles (U.S:A.) ha visto il trionfo della pellicola di Christofer Nolan, “Oppenheimer“.

Parla della storia del fisico statunitense J. Robert Oppenheimer, padre della prima bomba atomica. Narra della costruzione di questa bomba con Oppenheimer a capo del progetto Manhattan e della successiva crisi di coscienza del fisico a tal punto che rifiutò di lavorare poi alla realizzazione della bomba all’idrogeno.

- Advertisement -

Il lavoro di Nolan ha conquistato ben 7 riconoscimenti su 13 candidature, tra cui miglior film, miglior regia e migliori attori protagonista e non protagonista.

La statuetta come migliore attrice è andata a Emma Stone per “Povere creature!” di Yorgos Lanthimos, già vincitore del Leone d’Oro a Venezia. In questa pellicola la Stone interpreta il personaggio di Bella Baxter, una sorta di versione femminile di Frankstein.

- Advertisement -

Il premio come miglior attore se lo è aggiudicato Cillian Murphy per “Oppenheimer”

Il miglior documentario è stato giudicato 20 giorni a Mariupol, realizzato da Michelle Mizner er Raney Aroson-Rath, che parla dell’assedio russo, della distruzione della città ucraina.

- Advertisement -

Purtroppo, invece, nessuna statuetta per il film italiano “Capitano” di Matteo Garrone.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.