Omicidio Pasolini, 5 DNA non attribuibili

PASOLINI-facebook

Era il 2 novembre 1975 quando, il corpo di Pier Paolo Pasolini venne ritrovato all’Idroscalo di Ostia e sui suoi abiti cinque codici genetici a cui non è però stato possibile attribuire un volto.

In questa maniera la Procura di Roma decide di archiviare l’inchiesta portata avanti dal 2010 in seguito alla denuncia del cugino della vittima, Guido Mazzon, lasciando il procedimento ancora nel buio più profondo.

Loading...

La nuova indagine, aperta e lasciata a carico di ignoti, non ha saputo risolvere ancora una volta lo spinoso caso avvenuto 40 anni fa. L’unico ad esser condannato per la morte dello scrittore resta infatti Giuseppe Pelosi, noto come “la Rana”, il quale ha dichiarato che all’aggressione della vittima avrebbero partecipato almeno in tre.

Per i Ris non è stato possibile attribuire i cinque DNA trovati sui reperti e gli inquirenti trovano complesso collocare nel tempo tali indizi. E’ impossibile determinare dunque se le tracce genetiche siano anteriori, contemporanee o posteriori al delitto.

 

Potrebbero interessarti anche

Comments are closed.