“Orietta Berti ridicola” il commento di Umberto Tozzi: la risposta della cantante

Orietta Berti reduce del successo di Mille, brano hit cantato con Fedez e Achille Lauro, ha risposto alle offese rivoltele da Umberto Tozzi

Leader delle hit estive con il brano Mille cantato con Fedez e Achille Lauro, Orietta Berti è fiera della collaborazione realizzata con i due artisti ma soprattutto è contenta d’aver conquistato quel pubblico giovane poco interessato alla sua musica. Personaggio eclettico, amato dal pubblico Orietta cavalca il successo da tantissimi anni ed essere chiamata da Fedez per realizzare un pezzo per lei è un vanto e motivo d’orgoglio.

Non dello stesso parere Umberto Tozzi che recentemente ha criticato il tormentone Mille e ha definito la cantate ridicola per essersi prestata ad un lavoro del genere. A testa alta e fiera delle sue scelte Orietta ha risposto senza se e senza ma al cantante di Gloria. In una recente intervista rilasciata al magazine Confidenze la Berti ha ribadito d’essersi divertita molto a cantare Mille, ma soprattutto d’essere felice della preferenza che il rapper le ha manifestato.

- Advertisement -

Orietta ha poi dichiarato che è meglio essere ridicoli e far ridere e far piangere: “Umberto Tozzi ha detto che insieme siamo ridicoli e che la canzone è brutta? Meglio far ridere che piangere! E poi, con un successo come questo, secondo me c’è poco da criticare. Sta per arrivare il quarto disco di platino, è il brano più scaricato e passato dalle radio, lo cantano tutti.”

Orietta Berti: “Il successo di Mille? Il segreto è il ritornello!”

Orietta Berti ha poi aggiunto d’aver ricevuto i complimenti da Ornella Vanoni che le ha ribadito di non ricordarsi in 60 anni di carriera di un tormentone così ben fatto: “Mi ha detto che in 60 anni di carriera non si ricorda un tormentone che abbia fatto un tale exploit.

- Advertisement -

La Berti prossima a partecipare come neo giudice di X Factor senior ha affermato che il successo di Mille è legato soprattutto al ritornello che è orecchiabile, prettamente vacanziero: “Il segreto è il ritornello, che evoca un’atmosfera vacanziera e leggerezza. Con quello che abbiamo passato, ce n’era proprio bisogno.”