Orietta Berti risponde alle polemiche

Orietta Berti risponde alle polemiche: "Al GF faccio rispettare la normalità. C'è chi è molto felice della mia presenza"

Volto nuovo del salotto del GFVIP7 Orietta Berti affianca Sonia Bruganelli nel ruolo di opinionista. L’artista calca le scene da tantissimi anni ed è stata in grado d’adeguarsi ai cambiamenti della televisione in modo quasi spontaneo. Dopo aver presieduto per anni al tavolo di Che tempo che fa Signorini quest’anno l’ha voluta nel suo reality.

Tuttavia nei confronti della cantante sono piovute una serie di critiche. Per alcuni utenti la presenza di Orietta nel talk non è abbastanza incisiva, anzi spesso finisce per parlare di cose sue personali che sono poco attinenti con il contesto. Orietta si è difesa da questi commenti inopportuni rivelando di comportarsi in modo normale e questo il pubblico a casa lo apprezza perchè in fonda lo rappresenta in modo quasi totalitario:

- Advertisement -

“Io poco incisiva? Meglio così. Io devo rispettare la mia normalità. Il mio padre spirituale, don Guido Colombo che ha l’età di mio figlio, mi dice sempre che è felice della mia presenza nel cast del GF Vip perché in questo modo porto in tv la normalità” ha rivelato Orietta al magazine Mio. L’opinionista ha anche aggiunto di essere in buonissimi rapporti con la moglie di Bonolis. Ha anche rivelato che presenziare al GF la diverte moltissimo, è una realtà in continua evoluzione.

Orietta Berti: “Mi diverto tantissimo”

ll Grande Fratello Vip andrà avanti fino a Marzo, presto i concorrenti dovranno decidere se prolungare la loro presenza o uscire ai 99 giorni come da contratto. Intanto la Berti ha riferito che si sta divertendo molto e che ogni puntata del reality è diversa dall’altra non mancano mai le sorprese e le novità.

- Advertisement -

L’iconica artista sarà poi presto celebrata da Mediaset in un one woman show a lei dedicato che andrà in onda i primi mesi del 2025. Orietta ha detto si a Signorini e ha lasciato in Rai il suo ruolo di coach di The voice senior, oggi affidato ai Ricchi e Poveri.