Ornella Muti vs Barbara D’Urso: “I figli non si toccano!”

Ornella Muti severa si scaglia contro Barbara D'Urso che ha denunciata la figlia Naike Rivelli: "I figli non si toccano"

Photocredit Ornella Muti Instagram

Sdrammatizzano e ironizzano come solo Naike Rivelli e Ornella Muti sanno fare! Mamma e figlia hanno raccontato su Instagram la loro domenica passata dai Carabinieri per rispondere alla denuncia che Barbara D’Urso ha fatto nei confronti della figlia della nota attrice.

Ornella Muti ripresa dalla figlia ha manifestato il suo ruolo di mamma, ruolo solitamente difeso dalla conduttrice, sostenendo la figlia Naike che si è condotta dalle forze dell’ordine per rispondere alle presunti accuse penali. Le due donne hanno sorriso della vicenda, ma non hanno evitato di far pesare alla D’Urso quanto il suo gesto sia stato inopportuno, lei che più volte si è dichiarata una vera amica.

“Buona domenica. Dove stiamo andando stamani io e la mamma? A fare una passeggiata di domenica? No, stiamo andando a fare una passeggiata dai carabinieri. E perché? Chiediamolo alla signora Barbara d’Urso”. Ornella Muti ha poi sottolineato come tutte le mamme anche lei tutela e protegge i suoi figli: “Perché i figli non si toccano. Siccome Barbara ti sta toccando, io vengo a proteggerti. Vero, Barbara? Tu lo sai che cosa vuol dire: i figli non si toccano. Poi una mamma che denuncia? Una mamma amica che denuncia i figli”.

Ornella Muti severa con Barbara D’Urso: “Guai chi le tocca i figli poi lei tocca i miei”

Ornella Muti ha voluto rendere pubblico un gesto di Barbara D’Urso davvero inaspettato e aiutata dalla figli Naike, protagonista della vicenda ha usato i social per puntare il dito verso la conduttrice:

“Guai chi le tocca i figli, poi lei tocca i miei. E poi un’amica. E poi credo che dopo tutto quello che fa lei, che uno non possa parlare di lei mi sembra un po’…Lei parla di tutti e di tutto. Lei parla e poi, per carità, magari correggono. Però ogni tanto tirano fuori delle cose orribili. Non so, forse ha tante denunce anche lei. Però mettersi a fare denunce lo trovo un po’ triste”.