Oscar 2016: riuscirà Di Caprio a fare finalmente sua la statuetta?

Save the date. Il 28 febbraio al Dolby Theathre di Los Angeles il sipario si alzerà sulla 88 ° edizione degli Academy Awards, che premierà i migliori film del 2015. Una notte che per Leonardo Di Caprio potrebbe finalmente essere quella giusta. Dopo la delusione di due anni fa, l’attore americano ha ricevuto un’altra nomination per la categoria “Miglior Attore Protagonista”.

Il film The Renevant, ha infatti ricevuto 12 nomination, tra cui ovviamente quella per l’interpretazione di Di Caprio del cacciatore Hugh Glass. Riuscirà il talentuoso attore a conquistare la tanto agognata statuetta? Questa è la domanda che un po’ tutti si stanno ponendo in queste settimane.

Loading...

Le recenti delusioni di Di Caprio sono divenute fenomeno di culto sul web, hanno portato alla creazione di centinaia di gif animate e meme con protagonista l’attore alla caccia dell’Oscar. Oltre all’aspetto virale, Di Caprio ha attratto la compassione e la comprensione del grande pubblico, consapevole di quanto l’attore fosse meritevole di quel premio. Ma forse, più di vent’anni dopo la prima nomination, quest’anno potrebbe essere davvero la volta giusta. Ma se dovesse sfuggirgli ancora, riuscirà Leonardo a nascondere ancora una volta la cocente delusione?

Egli ha infatti sempre mostrato grande rispetto per i prorpi “avversari”, a cui non ha mai fatto mancare il proprio supporto e affetto nel momento dell’incoronazione. La classe e le disivoltura evidenziate nell’accettare queste sconfitte, come potrete immaginare, non è stata altro che una maschera indossata davanti alle telecamere. Come spesso accade infatti, le celebrità tendono a non dire la pura verità quando intervistati e, soprattutto quando sono sotto pressione

Come potrete leggere dettagliatamente in questo studio, il linguaggio del corpo spesso ci porta a screditare totalmente ciò che stiamo dicendo con le parole. Abbiamo chiesto a un gruppo di esperti di analizzare tutti i particolari non verbali, dal movimento delle mani, ai gesti e le espressioni facciali di alcune celebrità, con l’obiettivo di identificare menzogne o tentativi di nascondere le vere emozioni. In questi casi, i protagonisti dei video che abbiamo scelto (politici, figure dello sport e dello spettacolo) cercano di nascondere le loro vere emozioni al mondo, ricorrendo spesso all’uso sistematico della menzogna. Date un’occhiata al contenuto e provate ad applicare questi fattori alle recenti reazioni di Di Caprio.

Ad esempio quella del 2014, la sconfitta più bruciante. The Wolf of Wall Street, forte di un successo incredibile sia a livello di pubblico che critica, sembra essere la pellicola che finalmente lo incoronerà. Ma il nome annunciato non è il suo, ma quello di Matthew McConaughey, protagonista di Dallas Buyers Club. Di Caprio, che ovviamente aveva grandi aspettative, fatica a nascondere la sua delusione, che viene ripresa dalle telecamere e diventa subito virale sul web. Come anticipato prima Di Caprio si dimostra molto sportivo e va subito a complimentarsi con il “rivale”.

Torniamo un attimo al nostro giochino dell’occultamento delle emozioni”, siamo effettivamente sicuri che Di Caprio sia poi così bravo?