Perché rivolgersi a una web agency?

Il web si è dimostrato il mezzo più performante per la ripresa economica

figura del web agency

Gli imprenditori italiani ormai hanno ben compreso l’importanza di curare la propria presenza online, lo scetticismo nei confronti dell’innovazione tecnologica e del commercio elettronico che persisteva fino a qualche anno si è di gran lunga ridimensionato. Il web si è dimostrato il mezzo più performante per la ripresa economica sia per quanto riguarda le PMI che le grandi aziende. Se molte piattaforme falliscono nel primo anno di vita è a causa del loro approccio sperimentale privo di una strategia di marketing online. Ecco perché la realizzazione di un sito web non può essere improvvisata, ma deve essere attentamente pianificata in tutte le fasi di sviluppo e di gestione, dal primo contatto con il brand alle strategie per convincere il visitatore a convertire. Per evitare errori in una degli aspetti più delicati che possano determinare il successo imprenditoriale è indispensabile rivolgersi ad una web agency in grado di offrire tutte le figure professionali necessarie ad implementare la migliore strategia aziendale online.

Importanza della presenza online

Per acquisire nuovi clienti, un’attività commerciale deve essere presente sui principali mezzi che i consumatori utilizzano per reperire informazioni circa i prodotti o i servizi di loro interesse. Oggi la fonte primaria da cui questo genere di informazioni viene reperito è internet, un’invenzione che ha rivoluzionato il modo di vivere e di comunicare delle persone di tutto il mondo. Ecco perché le imprese non possono fare a meno del web.

La tecnologia dell’informazione ha cambiato il modo di fare business. Le aziende, infatti, attraverso il web, hanno la possibilità di trasmettere la giusta immagine, comunicando la propria unicità e sviluppando un canale diretto con i consumatori.

Loading...

Un’analisi dei dati forniti dall’Osservatorio e-commerce B2c del Politecnico di Milano che possono aiutare a comprendere meglio la portata del fenomeno. Stando ai risultati dello studio, il 2017 è stato l’anno dei record per le vendite online in Italia. L’intero settore del commercio elettronico nel nostro Paese vale 23,6 miliardi di euro l’anno, ma nel 2017 ha registrato un incremento del 17%. I settori più redditizi sono quelli del turismo (9,2 miliardi di euro e +7%), dell’informatica ed elettronica di consumo (4 miliardi e +28%) e dell’abbigliamento (2,5 miliardi e +28%). Dal punto di vista della crescita, il settore più performante è il food & grocery (+ 43%)

La vendita online è una grossa opportunità anche per le aziende che desiderano espandersi all’estero. Basti pensare che lo scorso anno i consumatori stranieri hanno speso 3,5 miliardi di euro sugli e-commerce italiani, e a trainare il successo è stato il settore fashion. Complessivamente, gli italiani che nel 2017 hanno comprato almeno un articolo su una piattaforma di vendita online sono stati 22 milioni, in crescita del 10% rispetto all’anno precedente. Un altro dato importante è l’aumento degli acquisti effettuati da smartphone e tablet, che hanno registrato un +65% rispetto al 2016.

Parola d’ordine: pianificare

Secondo KMA, una delle prime web agency della capitale, gli investimenti nel marketing online sono ancora molto bassi se comparati a quelli di altri paesi europei. In effetti, nonostante molte aziende abbiano un proprio sito web istituzionale, la maggior parte di esse lo usa come sito vetrina in cui mostrare al massimo il listino prezzi e i contatti aziendali. Molti pensano che realizzare un sito web, anche gradevole esteticamente, sia sufficiente per avere visibilità online e per vendere. Falso. Purtroppo, se non si pensa alla promozione del brand e a tutte le attività di marketing per farlo conoscere al pubblico, il sito resterà privo di visitatori e quindi di potenziali clienti.

Non è esagerato affermare che la creazione del progetto iniziale è la fase più importante di tutto il processo perché da essa dipende il successo del sito aziendale. Bisogna studiare il target a cui ci si rivolge e, in base ad esso, adeguare la grafica del sito, lo stile linguistico, il tipo di interazione sui social e molto altro ancora. La creazione della piattaforma online ha inizio con la ricerca delle parole chiave con le quali le persone cercano i prodotti o servizi che vendi. La keyword research offre indicazioni importanti anche per decidere la struttura del sito, selezionando le parole chiave da assegnare alle categorie, sottocategorie, schede prodotto, ecc.

Una volta avviato il tuo sito, dovrai ottimizzarlo per i motori di ricerca per migliorarne il posizionamento. Ciò significa agire sia sul fronte della SEO on-page, cioè all’interno delle pagine web per facilitare l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca, che su quello dello SEO off-page, progettando campagne di link building, ossia di costruzione di link provenienti da siti di qualità che trattano argomenti pertinenti.

Quando il tuo sito è ottimizzato per i motori di ricerca, è il momento di passare alle campagne di marketing per sponsorizzarlo. Quale strumento migliore dei social network per promuovere la propria attività? Oggi l’attenzione degli utenti è tutta concentrata sulle piattaforme social come Facebook, Instagram, Youtube e Twitter, ed è proprio qui che va spostata la comunicazione se si vogliono ottenere dei risultati. Si dovrà investire su campagne di brand marketing per farsi conoscere dall’utenza e successivamente pianificare campagne di retargeting e di email marketing volte a convertire e fidelizzare il cliente.

Quali sono i vantaggi di rivolgersi ad una web agency?

Assodato che le aziende non possono fare a meno del web, cosa devono fare per emergere dalla giungla della rete? Innanzitutto, devono avere una forte brand identity, una reputation ben curata e un buon posizionamento sulle SERP. In altre parole, alle imprese occorrono dei professionisti esperti nei diversi settori digitali.

Per promuovere la propria attività online conviene rivolgersi ad una web agency, un’agenzia composta da un gruppo di professionisti in grado di fornire una strategia aziendale completa per operare al meglio su internet. In un’agenzia web ci sono diverse figure professionali che, come gli strumentisti di un’orchestra, lavorano in sinergia per raggiungere gli obiettivi concordati. Non possono mancare gli sviluppatori, che si occupano di creare letteralmente le pagine web, le app e le landing page, importantissime per ottenere conversioni.

Altra figura indispensabile è quella del SEO specialist, che si occupa di migliorare il posizionamento delle pagine web nei motori di ricerca al fine di aumentare la visibilità del sito e la quantità di traffico qualificato in entrata in maniera organica, cioè naturale. La pianificazione delle strategie sui social è invece di competenza del Social Media Manager che, conoscendo a fondo il tipo di comunicazione che funziona su queste piattaforme, è indispensabile per ottenere risultati tangibili dagli account aperti sui social network.

Oggi, per imporsi sulla concorrenza, un’agenzia web non può fare a meno di essere esperta di marketing, offrendo specifiche figure professionali in grado di fare la differenza. Una di queste è l’esperto in Digital Advertising, cioè nella pubblicità veicolata attraverso i diversi canali di comunicazione digitale. In pratica, questa figura si occupa di tutte le campagne sponsorizzate sul web, dagli annunci di Google Ads alle campagne su YouTube, Facebook, Linkedin, etc.

Potrebbero interessarti anche