Pericolo e rischio: differenze nell’analisi della sicurezza

Uno degli obiettivi, che ci si deve impegnare a perseguire, quando si parla di sicurezza, deve essere quello di ridurre le probabilità, per esempio intervenendo su una maggiore consapevolezza fra i lavoratori

Parlare di pericolo e di rischio vuol dire fare riferimento a due concetti differenti: esserne consapevoli è di fondamentale importanza per non incappare in errori linguistici e, soprattutto, in una confusione potenzialmente pericolosa. Ovviamente il consiglio è quello di fare riferimento al D. Lgs. n. 81 del 2008, dove sono riportate le definizioni di tutte e due le nozioni. In particolare il rischio viene definito come la probabilità di raggiungere il potenziale livello di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione a un certo agente o fattore, o anche alla combinazione degli stessi. Per quanto riguarda il pericolo, invece, si tratta della proprietà di un certo fattore caratterizzato dal potenziale di provocare danni.

L’analisi dei rischi

Nel momento in cui si pensa all’analisi dei rischi, è necessario tenere conto di due fattori: il primo è la probabilità che un certo fatto si verifichi; il secondo è il livello potenziale di danno che può discendere dal verificarsi di tale fatto. Il rischio, pertanto, può essere considerato come una combinazione di probabilità e danno, attraverso la quale si possono definire delle aree su cui ci sarà bisogno di intervenire o comunque si rivelerà conveniente farlo.

- Advertisement -

Che cos’è il danno

A questo punto vale la pena anche di trovare una definizione di danno, che consiste nella possibile conseguenza dell’esistenza di un pericolo che si concretizza dopo che è stato assunto un rischio. Un esempio concreto può aiutare ad avere le idee più chiare. Se ci si trova di fronte a un pavimento scivoloso, decidendo di camminarvi sopra ci si assume un rischio; ci si può domandare, dunque, quale sia l’entità del danno a cui si potrebbe andare incontro, e cioè in buona sostanza quanto sarebbero gravi le conseguenze di una circostanza tanto rischiosa.

La differenza tra il pericolo e il rischio e il fattore della probabilità

Un concetto che è necessario chiamare in causa per approfondire la conoscenza della distinzione tra il rischio e il pericolo è quello della probabilità. Essendo a conoscenza di una particolare frequenza con la quale si verificano delle malattie o degli infortuni, si può affermare di ritrovarsi con un numero statistico. In altri termini, si è consapevoli che si può stimare in qualche modo la probabilità che lo svolgimento di particolari azioni comporti un danno. Si pensi alla statistica degli infortuni a livello di comparto o su scala nazionale, per esempio.

- Advertisement -

Il traguardo: ridurre le probabilità

Uno degli obiettivi che ci si deve impegnare a perseguire, pertanto, deve essere quello di ridurre le probabilità, per esempio intervenendo su una maggiore consapevolezza fra i lavoratori che potrebbe portare risultati apprezzabili in tal senso. In tale contesto non si fa riferimento al concetto di probabilità in termini scientifici, ma si ragionerà a partire da un dato statistico, il quale può – almeno in misura parziale – essere correlato alla singola esperienza. Banalmente, tante persone hanno paura dell’aereo ma guidano la macchina senza problemi, anche se a ben vedere il numero di incidenti d’auto è decisamente più elevato del numero di incidenti aerei.

Il concetto di rischio

Il rischio insorge nel momento in cui ci si trova alle prese con un pericolo. Quando ci si espone a un certo pericolo, è lì che il rischio si concretizza. Per riportare un esempio correlato a un posto di lavoro, la presenza di una sostanza chimica in un ambiente è un pericolo; un pavimento scivoloso di un locale è un pericolo; un’attrezzatura rumorosa è un pericolo. Il rischio nasce se una persona sta nell’ambiente in cui c’è la sostanza chimica, cammina sul pavimento scivoloso o ha a che fare con gli strumenti rumorosi. Per altro, il rumore è un pericolo che viene spesso trascurato e non viene considerato come causa potenziale di danni perché a ben vedere non provoca problemi tangibili e immediati: ma, ovviamente, questo atteggiamento è un errore.

- Advertisement -

Il pericolo

Il pericolo è una realtà correlata alla presenza di una sostanza o di un’attrezzatura particolare, ovviamente in riferimento ai luoghi di lavoro. Un pavimento scivoloso in teoria è pericoloso, ma in realtà non accade niente fino a quando qualcuno non scivola. Ovviamente, è necessario posizionare un cartello che segnali che il pavimento è scivoloso.

Per saperne di più: Sicurya

Navigando sul sito sicurya.net è possibile approfondire il tema e scoprire le soluzioni offerte da Sicurya, una società specializzata in sicurezza sul lavoro. Ampio è il ventaglio di servizi che vengono messi a disposizione, per le attività di progettazione e di formazione. Il costante miglioramento dei processi è uno degli obiettivi che vengono perseguiti, e la realizzazione di soluzioni concrete è frutto del lavoro di uno staff di professionisti che si occupa, tra l’altro, di prestazioni di sorveglianza sanitaria e di elaborazioni di documenti, ma anche di rilievi strumentali e di pratiche autorizzative.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower