Petrolio: prezzi greggio tendono al ribasso

Domina sempre di più uno scenario ribassista

Il prezzo del petrolio tiene ancora una volta banco in questo preciso momento storico. Le futures sul greggio si stanno stabilizzando infatti fra un range che oscilla tra il 103.96 e 88.8.

Si tratta di una correzione al ribasso dopo che nelle scorse settimane i prezzi si serano stabilizzati dal 92.93 al 109.79. E non è una buona notizia per gli operatori del mercato in quanto d’ora in poi c’è da tenere in considerazione non uno scenario in risalita, bensì uno ribassista.

- Advertisement -

Petrolio: la correzione ribassista rimane in vigore

Lunedì scorso c’è stato il picco a 109.79, uno dei valori maggiori raggiunti nelle ultime settimane. Solo il superamento di tale livello potrebbe ripristinare o quantomeno risolvere la tendenza al ribasso in modo da poter consentire di ottimizzare gli obiettivi fissato attorno ai 130.50.

Attualmente, però, la bilancia delle probabilità continua a pendere verso la prosecuzione della tendenza ribassista nel corso delle prossime 3-5 giornate. Il mercato inoltre potrebbe proseguire all’interno di questo scenario nonostante ci siano due gaps evidenti: in fase di rialzo il primo è fissato a 94.29 e il secondo a 90.06. Questi sono considerati una sorta di obiettivi naturali che il mercato fissa a seconda della condizione del momento.

Ucraina è Ucraina

Dal 27 al 31 maggio il Circolo Filologico Milanese e Associazione Boristene presentano, nella prestigiosa sede della sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, la manifestazione Ucraina...