Pony, come sta oggi la scimmia prostituta

La storia di Pony, l'orango costretto a prostituirsi

Pony

Pony è un orango femmina destinata ad una vita infernale. Rapita in tenera età, è stata costretta a vivere in un bordello, poco lontano da una piantagione di palme nel Borneo. L’orango, che quando è stato salvato aveva circa 6 anni, veniva regolarmente rasato a giorni alterni ed era costretto ad indossare bigiotteria e trucco.

Pony era la preferita dai clienti

A causa delle continue rasature, Pony era ricoperta di piaghe e visibilmente irritata. Nonostante ciò, i suoi “clienti” spesso la preferivano alle normali prostitute, probabilmente per l’esperienza perversa di fare sesso con un animale.

L’orango, salvato da un gruppo di animalisti con l’aiuto della polizia, era ovviamente traumatizzato. Essendo stato tolto dalle braccia della madre in tenera età, non è più stato in grado di relazionarsi con i suoi simili. Aver vissuto parte della sua vita in cattività,  costretto su un materasso lurido, ha contribuito ad creare nell’animale una difficile relazione con i suoi simili.

L’intervento della polizia

Ad intervenire sono stati 35 poliziotti armati. Hanno avuto molte difficoltà per portare la scimmia in salvo: i proprietari del bordello brandivano dei machete ed opponevano in tutti i modi resistenza. Pony ora è salva e vive in un rifugio creato appositamente per la sua specie, chiamato Borneo Orangutan Survival Foundation.

Karmele Llano, responsabile dell’organizzazione animalista International Animal Rescue, ha raccontato la sua esperienza durante il soccorso di Pony. “Quando un uomo le si avvicinò nel ricovero per animali, andò in un angolo e si mise a fare la pipì. Era terrorizzata da loro“.

Fotocredit: TheSun

Come sta oggi Pony, la scimmia prostituta

L’orango è stato accudito con tenerezza. Le è stato fornito cibo, sicurezza ed amore. La sua separazione dalla madre in tenera età, l’ha condizionata rendendola difficilmente recuperabile ma, col tempo, questo profondo trauma si attenuerà.

Pony ha passato parte della sua vita legata ed intenta a soddisfare uomini crudeli, ora con un lungo processo di riabilitazione, riuscirà di nuovo ad essere un animale felice e a fidarsi degli uomini. Sarà difficile però che possa tornare libera in natura: quello che ha passato l’ha danneggiata psicologicamente per sempre.

Questa storia non è un caso isolato: molti infatti sono gli orango che subiscono maltrattamenti e sono costretti a mettersi in ridicolo per il solo sfizio umano. Fortunatamente Pony ora sta vivendo una vita felice nel suo rifugio ma ad altri è toccata una sorte peggiore.

Video di Pony, l’orango prostituta

Attenzione, le immagini che seguono potrebbero urtare la vostra sensibilità.

FONTE: Miranda Knox, ,The horrifying story of a prostitute orangutan named Pony who was chained to a bed, shaved daily and forced to perform sex acts on men twice her size, The Sun, Novembre 2018

 

Potrebbero interessarti anche