Puglia, esplode una fabbrica di fuochi d’artificio

19780950159_6fcb111b01_m

Modugno, periferia sudovest di Bari: ieri pomeriggio, nelle campagne tra il grosso paese agricolo e Bitritto è esplosa una fabbrica di fuochi d’artificio.

Il bilancio è pesantissimo: sette morti e quattro feriti, di cui due in gravi condizioni. Tra di loro, anche uno dei soci dell’azienda, Michele Bruscella, ricoverato a Brindisi con ustioni sull’85% del corpo.

Loading...

Oggi l’area dovrà essere messa in sicurezza. Per tutta la notte, i Carabinieri hanno piantonato il sito a causa di alcuni fuochi ancora inesplosi. Per ricostruire la dinamica dell’incidente sarà necessario bonificare l’area. La fabbrica stava lavorando a pieno regime per le numerose feste patronali nella zona, in questo periodo: quattordici erano le persone presenti nella fabbrica al momento dell’esplosione. Dopo aver isolato la zona, gli artificieri hanno fatto saltare una parte del potenziale esplosivo della fabbrica, completamente rasa al suolo. Potrebbero esserci altri morti, come ha detto il Procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, visto che la fabbrica è completamente crollata su sé stessa: una volta bonificata l’area, i Vigili del Fuoco potranno entrare tra le macerie ed estrarre altri uomini.

Nelle vicinanze, si trova un centro estivo ricreativo per bambini, che è stato fatto evacuare: l’esplosione è stata fortemente avvertita, dato che ha fatto tremare muri e fatto cadere quadri, ma nessuno è rimasto ferito.

Stefano Malvicini

Potrebbero interessarti anche