Recuperare i file e le foto cancellate dal cellulare

Ecco come recuperare i dati cancellati sul proprio smartphone

Può capitare, accidentalmente, di cancellare dei file importanti dal proprio smartphone, come foto o messaggi. Nei cellulari di ultima generazione, la cancellazione non è automatica, ma c’è un periodo di permanenza nella memoria volatile del file cancellato in modo da rendere possibile il recupero dello stesso. Tuttavia, non in tutti i device ciò è consentito con facilità, ed occorre avvalersi di alcuni trucchetti per il recupero.

Innanzitutto se si ha intenzione di recuperare un file, non bisogna salvare altri file per non sovrascrivere la memoria e rendere, dunque, più difficile il ripristino. Poi bisogna scegliere come tentare il recupero, se con o senza pc. Ecco i diversi metodi: 

- Advertisement -

Recuperare file cancellati dalla memory card tramite pc o applicazioni

Se i file cancellati, erano posizionati su una scheda di memoria, è facile effettuare il recupero attraverso l’utilizzo del pc, inserendo la memory card nel lettore apposito del pc (in molti computer, esso è integrato, in altri casi bisogna acquistarlo separatamente). 

A questo punto occorre scaricare un apposito programma, chiamato recuva, disponibile free oppure a pagamento. La versione free è la più indicata per questo scopo. Per utilizzare l’app, occorre avviare il wizard con la guida che indica passo per passo cosa recuperare: il tipo di file ed il percorso della scheda di memoria sul pc. Si può anche attivare la scansione approfondita al fine di effettuare una ricerca più efficiente.

- Advertisement -

Alla conclusione delle operazioni, verrà mostrato un elenco di file recuperati e sarà quindi possibile ripristinarli sul pc. Fatto ciò, si potranno spostare nuovamente sullo smartphone mediante memory card o tramite cavetto usb.

Per recuperare i file presenti nella memoria interna dello smartphone, è possibile avvalersi di un’app, come DiskDigger photo recovery. Essa si acquista in versione pro sugli store. Consente, tramite i permessi di root, di recuperare i file cancellati per sbaglio, non solo immagini.

- Advertisement -

Un’altra applicazione utile in tal senso è Undeleter Recover Files & Data, che ha un funzionamento analogo a quello dell’app precedente. Permette il recupero di foto, sms, dati delle altre applicazioni attraverso i permessi di root. Anche Hexamob Recovery può essere utile in questo caso, così come  GT Recovery – Undelete Restore in grado di recuperare qualsiasi tipo di file o dati.

Recuperare i file cancellati dallo smartphone tramite pc 

Un altro metodo che è possibile utilizzare per il recupero dei file eliminati inavvertitamente, è con un software di recupero. Anche in questo caso, ce ne sono di diversi tra cui scegliere. Il primo che consigliamo è FonePaw Android Data Recovery. Dopo averlo installato, bisogna collegare il device con il sistema operativo Android al pc, abilitando l’opzione Debug USB. 

Per fare questa operazione, bisogna entrare nel menu nascosto “opzioni sviluppatore”. Esso si trova nelle impostazioni, alla voce “informazioni sul telefono”. Bisogna toccare ben sette volte di seguito su “numero build” per farlo apparire. Una volta compiuta questa operazione, bisogna lanciare il software da pc ed autorizzare il collegamento tramite smartphone.

A questo punto comparirà una schermata sul pc per scegliere quali file recuperare. Dopo averli selezionati, bisogna cliccare su next per proseguire. FonePaw Android Data Recovery effettua un’analisi della memoria dello smartphone per trovare tutti i dati che sono stati cancellati, e per farlo ci mette qualche minuto. Anche in questo caso, potrebbe essere necessario utilizzare i permessi di root per trovare tutti i file. Al termine della ricerca, è possibile selezionare i file e recuperarli, salvandoli sul pc. 

Come per le app che permettono il recupero direttamente sullo smartphone, anche per quanto riguarda i software di recupero da pc la scelta è ampia. Altri programmi simili,  infatti, sono Recovery Android, Yodot Recupero per Android e Tenorshare Android Data Recovery. Sono software commerciali che è possibile testare in modo gratuito scaricando la versione di prova dai siti ufficiali.

Ripristinare le foto eliminate sul proprio iPhone 

Per recuperare i file cancellati su iPhone ci sono due strade: il backup iCloud e iTUNES. Nel primo caso, si può recuperare quanto cancellato se si ha attivato il backup su iCloud, tuttavia non è possibile conoscere il contenuto di ogni backup ma solo quando è stato effettuato l’ultima volta. Per controllare ciò, bisogna recarsi nelle impostazioni dell’IPhone, fare tap sul profilo e poi su “backup iCloud”. In questa area è possibile attivare o disattivare il backup e controllare il giorno e l’ora dell’ultimo salvataggio automatico. In caso si scegliesse di ripristinare tale backup, però, i dati successivi verranno cancellati e sostituiti con quelli presenti all’ultimo backup.

Per tentare di recuperare una foto cancellata utilizzando iTunes, occorre ovviamente aver installato su pc o MacBook l’ultima versione del software e collegare l’iPhone. Il programma dovrebbe avviarsi automaticamente, se ciò non dovesse avvenire bisogna avviarlo manualmente. A sinistra bisogna cliccare sul dispositivo mobile, poi impostazioni, quindi riepilogo. Sulla sezione backup apparsa a questo punto, poi, bisogna cliccare su “ripristina backup” ed attendere la comparsa degli ultimi dati cancellati sull’iPhone.

Leggi anche: Le migliori app per modificare foto su Android