Roby Facchinetti rapinato: i banditi erano armati

Il tastierista dei Pooh rivela l'accaduto attraverso un post su Instagram: "I 35 minuti più brutti della mia vita".

35 minuti di paura per Roby Facchinetti, rapinato da tre malviventi che hanno fatto irruzione nella sua villa di Bergamo.

Roby Facchinetti: il post su Instagram

Li ha definiti i “35 minuti più brutti della sua vita”. Roby Facchinetti l’ha scritto sul proprio profilo Instagram, dove ha raccontato brevemente i brutti momenti vissuti con la famiglia la scorsa domenica. Il tastierista e voce dei Pooh ha deciso di condividere questo terribile evento con i fan e gli utenti della piattaforma. Stando alla ricostruzione dei fatti, Facchinetti si trovava nella sua villa a Bergamo quando tre banditi, il viso nascosto da passamontagna, guanti e abiti scuri, hanno fatto irruzione. I tre malviventi erano armati e hanno puntato le pistole contro Facchinetti e famiglia. Poi li hanno obbligati a consegnare gioielli, orologi e altri oggetti preziosi presenti in casa.

- Advertisement -

Stiamo tutti bene

A pochi giorni dalla reunion sul palco del Festival di Sanremo 2023, Facchinetti ha subito tranquillizzato i fan. ”Stiamo tutti bene”, ha scritto nel post condiviso su Instagram. “Non posso rivelare altro, atteso che sono in corso le indagini, ma vi ringrazio per la vicinanza che mi state dimostrando. Un abbraccio, Roby”. Sulla rapina indaga ora la Squadra Mobile di Bergamo.