Roma: scoperta raffineria abusiva di carburanti

Nella periferia della capitale era presente una raffineria clandestina che invadeva il mercato con carburante altamente inquinante

All’interno della raffineria presente 230.000 litri di carburanti legali oggetto di illecita raffinazione. Denunciate 3 persone per contrabbando e detenzione illecita di materiali pericolosi. I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno iniziato a insospettirsi quando hanno notato uno strano traffico di un autoarticolato in una zona periferica di Roma.

Il mezzo con targa polacca si è spostato in un’area privata di 5.000 mq nella quale non erano presenti indicazioni e cartelli rispetto all’attività che veniva svolta all’interno della stessa. I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Roma hanno scoperto che i malviventi utilizzavano lo spazio come una vera e propria raffineria dove erano in corso operazioni di miscelazione di gasolio di contrabbando con altre sostanze, tra cui olii esausti, toluene e metanolo, in grado di «allungare», diluendolo, il prodotto destinato a ignari automobilisti.

- Advertisement -

Inoltre, nella raffineria, era presente un laboratorio chimico utilizzato per operare le miscelazioni e diluire il carburante con sostanze vietate dalla legge poiché altamente inquinanti. Nell’area erano presenti anche due serbatoi interrati utilizzati per contenere la miscela e illegale e che, all’occorrenza, potevano rifornire un veicolo con un serbatoio da 2000 litri, pronto ad accorrere in aiuto dei mezzi che ne avessero fatto richiesta.

Grazie alle miscelazioni illegali, i denunciati riuscivano a raddoppiare il carburante da vendere a prezzi stracciati in evasione d’imposta.

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...