Saldi invernali 2020 in Italia: data di inizio per ogni regione

Ecco il calendario regione per regione e come evitare le truffe

L’annuncio dei saldi invernali 2020 è la notizia che migliaia di italiani attende con ansia e trepidazione. Questo perché i regali natalizi da scambiarsi con i propri cari durante le festività svuotano i portafogli, dato che sembrano essere ogni anno più costosi. Tuttavia, i saldi invernali cadono quasi sempre dopo l’epifania, quindi non si può approfittare degli sconti per acquistare i doni. 

I più furbi sicuramente avranno approfittato del Black Friday per risparmiare ed anticiparsi, come fanno oltreoceano. Ci si può sempre rifare nei saldi, però, acquistando qualche sfizio al quale si è rinunciato per aver più soldi da destinare ai regali.

- Advertisement -

Fare shopping all’estero

I saldi invernali non riguardano solo lo shopping ma possono essere un’occasione ghiotta per godersi un viaggio a prezzo ridotto. Dopo le festività Natalizie, infatti, i costi dei voli e degli alberghi tendono a calare. 

Quando si viaggia, poi, si tende ad acquistare qualcosa, specialmente se i prezzi nella località in cui ci si trova sono ridotti rispetto al Paese di provenienza. Il consiglio per spendere bene, però, è di controllare bene l’effettivo risparmio utilizzando internet: si possono comparare i diversi siti web delle grandi catene e verificare quanto sia conveniente acquistare all’estero. Inoltre, bisogna lasciarsi guidare nei negozietti e nei mercatini dove è possibile trovare pezzi unici e rari. Anche in questi posti, solitamente, ci sono i saldi invernali.

- Advertisement -

Il calendario dei saldi invernali 2020

Ma torniamo in Italia. Sicuramente l’interesse primario è conoscere il periodo di saldi del 2020 regione per regione. Da qualche anno, vige una data unica di inizio del periodo di sconti, e sarà così anche per il 2020, tranne qualche eccezione. Comunque, si tratterà di un giorno che intercorre tra Capodanno e L’Epifania, per cui si potrà approfittare per acquistare qualcosa da inserire nella calza. Invece, la data di fine del periodo di saldi sarà diversa da regione a regione.

Saldi invernali in Italia la data per ogni regione

  • Abruzzo dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Basilicata dal 2 gennaio al 1 marzo 2020
  • Calabria dal 5 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Campania dal 5 gennaio al 2 aprile 2020
  • Emilia Romagna dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Friuli Venezia Giulia dal 5 gennaio al 31 marzo 2020
  • Lazio dal 5 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Liguria dal 5 gennaio al 18 febbraio 2020
  • Lombardia dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Marche dal 5 gennaio al 1 marzo 2020
  • Molise dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Piemonte dal 5 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Puglia dal 5 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Sardegna dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Sicilia dal 6 gennaio al 15 marzo 2020
  • Molise dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Toscana dal 5 gennaio al 15 marzo 2020
  • Umbria dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Valle D’Aosta dal 3 gennaio al 31 marzo 2020
  • Veneto dal 5 gennaio al 31 marzo 2020

Come evitare le truffe durante i saldi

Purtroppo, contestualmente agli sconti c’è sempre qualche commerciante disonesto che cerca di fare il furbo e truffare i clienti con promozioni false. Ecco qualche consiglio che può sembrare banale ma aiuterà a districarsi nello shopping con maggior criterio.

  • Calcolate la percentuale: Calcolatrice sempre alla mano. Sul cartellino del prodotto ci deve essere scritto il prezzo iniziale, la percentuale di sconto ed il prezzo finale. Non basatevi su quanto scritto ma calcolate sempre la percentuale e verificate con i vostri occhi.
  • Fate un giro prima dei saldi: Se avete adocchiato un negozio interessante, date una controllata ai prezzi prima dell’inizio dei saldi e segnateli da qualche parte. A volte i prodotti vengono riprezzati con prezzi più alti e con lo sconto (fasullo) che viene applicato tornano al prezzo originario. Stessa cosa va fatta su internet: controllare sempre qualche giorno prima dei saldi la pagina dell’e-commerce.
  • Diffidare da chi non fa provare la merce: Alcuni commercianti danno la possibilità di provare nel camerino gli articoli in saldo, ma per legge possono farlo, in quanto rientra nella loro discrezionalità. A volte, però, concedono il cambio dell’articolo entro un lasso di tempo prestabilito, in altri casi nemmeno quello. Le associazioni di consumatori consigliano di evitare l’acquisto in determinate situazioni.
  • Anche la merce in saldo si può cambiare: Se avete acquistato un capo difettoso o qualsiasi articolo recante un difetto, ed avete conservato lo scontrino per legge avete diritto al cambio, ed in caso non fosse disponibile il medesimo articolo è obbligatoria da parte del commerciante la restituzione dei soldi. Però, se la merce non presenta difformità, il poterla cambiare è a discrezionalità del commerciante. Per gli acquisti online, invece,  il consumatore ha sempre 15 giorni di tempo per eventuali ripensamenti, indipendentemente dai difetti del prodotto. Saldi o meno.
  • Attenzione al cartellino del prezzo. Su ogni capo deve essere indicato, obbligatoriamente il prezzo precedente, il nuovo e la percentuale sconto. Inoltre deve essere tutto chiaro e leggibile.