Sana, la ragazza scomparsa: “Non è morta, mia figlia è in Belgio”

Il padre di Sana dice: "Mia figlia è viva. E' in Belgio"

“Mia figlia è viva, l’ho sentita l’altro ieri, è il Belgio”. Così afferma Shabbar Abbas, il padre di Saman, la diciottenne pachistana sparita nel nulla da quasi un mese a novellara.

“Non è vero!”, afferma l’uomo, difendendosi dalle accuse di omicidio ed occultamento di cadavere. E aggiunge: “Io l’ho sentita su Instagram. Se volete provo a dire a lei di chiamarvi. Ma non so”.

- Advertisement -

Saman, in effetti, pare si fosse già rifugiata in Belgio una volta, nel 2020, per sfuggire ad un matrimonio combinato. Ma chi la sta ospitando? . “Non è un mio parente quello che la ospita – ha detto ancora il padre- E’ un ragazzo che sta a Bruxelles”.

Intanto, in Francia è stato arrestato il cugino di Saman . Il giovane è stato arrestato a Nimes, dalla polizia francese, dopo che era stato identificato e che su di lui era stato spiccato un mandato di arresto europeo. Era a bordo di un autobus.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.