Santa Maria del Cedro: arrestata la donna con fucile e coltello che minacciava di suicidarsi

L'intervento delle forze speciali

Pulsano - Arrestato 45enne (Foto); Sequestro prodotti ittici e chiusura attività (Foto)

AGGIORNAMENTO – La donna con coltello e fucile che ha seminanto il panico nella zona di Santa Maria del Cedro è stata arrestata questa mattina verso le 8.30, grazie all’intervento della squadra speciale. Sarebbe una badante moldava di anni 50, la donna in grave stato di alterazione che da almeno 12 ore, con due armi tra cui una da fuoco ha minacciato di suicidarsi. All’interno dell’abitazione ubicata a pochi passi dalla stazione dei carabinieri, c’è l’anziano 88enne del quale la signora si prende cura da un anno.

Non si conoscono i motivi del suo gesto

Il motivo del suo gesto non si è ancora capito, nel frattempo sono intervenuti i carabinieri per far ragionare la donna. In evidente stato di confusione e agitazione, la signora è più volte entrata ed uscita sul balcone impugnando un fucile o un coltello. Le forze dell’ordine hanno iniziato ad instaurare un dialogo per calmare la badante, nel tentativo di distorglierla dal suo gesto insensato e liberare l’anziano uomo. Al momento a nulla sono valse le parole dei carabinieri, mentre quest’ultima ha più volte portato il coltello alla gola mimando il gesto di tagliarsela, e nelle sue concitate parole ha sfogato il suo malessere.

La donna ha più volte rivolto il fucile verso i carabinieri, anche se da alcune indiscrezioni l’arma da fuoco risulterebbe scarica senza alcun colpo. La zona è stata circoscritta, mentre sono arrivate le forze speciali per fare irruzione e bloccare la donna. L’uomo anziano ha più volte parlato con la donna, al momento risulta illeso.