Sciopero treni lunedi 12 febbraio 2024: orari garantiti e motivazioni

Lo sciopero del trasporto ferroviario lunedì 12 febbraio 2024 coinvolge Trenitalia, Italo e Trenord

Nella mattina di oggi, lunedi 12 febbraio 2024, a causa di uno sciopero, i pendolari dovranno affrontare diversi disagi sulla linea ferroviaria nazionale.

La protesta, indetta dai sindacati di Base Cub e Usb per l’intero territorio nazionale, durerà 8 ore, dalle 9 alle 17, e riguarda tutte le imprese che svolgono attività ferroviaria e coinvolge quindi anche Trenitalia, Italo e Trenord, oltre ai lavoratori del trasporto merci su rotaia e ai tecnici dell’infrastruttura ferroviaria di Rfi.

- Advertisement -

Lo sciopero riguarda sia i treni alta velocità, sia i regionali sia quelli a lunga percorrenza.

La motivazione

La protesta nasce “contro la mancata risposta della dirigenza RFI per quanto riguarda il rinnovo contrattuale di tutti i ferrovieri. I lavoratori della manutenzione RFI sciopereranno per contestare la firma dell’accordo di settore dello scorso 10 gennaio firmato da altre organizzazioni che hanno smantellato fondamentali pilastri contrattuali a tutela dei lavoratori, sia da un punto di vista salariale che dal punto di vista salute e sicurezza sul lavoro”.

- Advertisement -

Treni garantiti

Lo sciopero potrebbe avere ripercussioni sui convogli di Trenitalia con cancellazioni o variazioni di percorso. L’azienda non prevede modifiche per i propri treni a lunga percorrenza ma ricorda che l’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. Nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto con una serie di treni nazionali garantiti. Per i treni regionali, invece, si può consultare l’elenco dei treni garantiti regione per regione attraverso l’app Trenitalia e la sezione Infomobilità del sito web.