Scott Weiland arrestato: TMZ annuncia la “bufala”

Si tratta di uno scambio di persona il fatto che vede per protagonista Scott Weiland

 

Arrestato Scott Weiland…o forse no? Si può riassumere così la controversia che ha riguardato l’ex leader degli Stone Temple Pilots ed ex vocalist dei Velvet Revolver. La vicenda ha origine a Los Angeles, quando un uomo viene fermato dalla polizia locale per aver compiuto un furto in un market, ed in seguito arrestato alla luce di una perquisizione risultata con il ritrovamento di metanfetamine. La segnalazione viene inoltrata dalla centrale di polizia losangelina agli organi di stampa, tra i quali il sito di gossip TMZ, che annuncia immediatamente l’arresto di Weiland.
Il cantante resosi conto di quanto successo registra un video da postare su Facebook, ma stranamente non si trova in carcere. Ebbene, l’uomo arrestato era semplicemente un sosia del cantante, Jason Michael Hurley, così somigliante da ingannare anche lo sceriffo del luogo. La vicenda si è conclusa con un confronto di impronte digitali incrociato, che ha immediatamente scagionato Scott Weiland, ed un’ indagine interna all’ufficio dello sceriffo.

Loading...
Potrebbero interessarti anche