Smartphone: il telefono potrebbe dirci se abbiamo bevuto troppo

Lo Smartphone può davvero dirci se abbiamo bevuto troppo? Secondo l'esperimento dell'Università di Stanford si

Al giorno d’oggi grazie alla tecnologia con uno smartphone possiamo fare di tutto, addirittura sapere se abbiamo bevuto troppo e così evitare di metterci alla guida dell’automobile. Infatti, un team dell’Università di Stanford ha condotto un esperimento proprio in questo senso. Vediamo di cosa si tratta.

Lo smartphone può davvero dirci se abbiamo bevuto troppo? 

Come tutti ben sappiamo sul nostro smartphone è presente l’accelerometro, il quale combinato con i dati e le funzioni di alcune app comunemente funziona come contapassi.

- Advertisement -

Però, in base all’esperimento condotto dai ricercatori dell’Università di Stanford, questa funzionalità potrebbe essere ancora più utile. Infatti, da uno studio, o meglio esperimento, effettuato è emerso che grazie all’accelelometro è possibile sapere se abbiamo bevuto troppo.

Sostanzialmente, questa funzionalità integrata nello smartphone è in grado, senza effettuare un test alcolemico (palloncino), di stabilire se si è ubriachi. Detta così può sembrare fantascienza ma in realtà la spiegazione è molto semplice, infatti per stabilire uno stato di ebbrezza si ci basa sul rilevamento delle possibili difficoltà nel movimento e nell’equilibrio che questa condizione compromette.

- Advertisement -

Dopodiché, con l’aiuto di un’applicazione apposita, sarà anche possibile sapere qual è il presunto tasso alcolemico presente nel sangue.

L’esperimento dell’Università di Stanford

Per riuscire a capire se lo smartphone potebbe dirci se abbiamo bevuto troppo, il team di ricercatori dell’Università di Stanford hanno condotto un esperimento con 22 volontari.

- Advertisement -

Il test è iniziato con la somministrazione di acqua e vodka, poi una volta raggiunto un tasso alcolemico dello 0,2%, i volontari hanno dovuto tenere per le successive 7 ore lo smartphone legato alla zona lombare e, ogni tanto, dovevano girare su se stessi oppure compiere dieci passi in linea retta.

Alla fine è risultato che circa il 90% dei volontari non era in grado di mettersi alla guida, in quanto il sistema ha rivelato nel loro sangue un tasso alcolemico superiore allo 0,08% (che negli Stati Uniti è il limite massimo). Ovviamente, adesso bisognerà cercare di capire se questo risultato si potrà ottenere tenendo lo smartphone in tasca oppure in mano.

Star Wars: Young Jedi Adventures seconda stagione

Disney+ ha rilasciato il trailer della seconda stagione di Star Wars: Young Jedi Adventures, la serie originale animata di Lucasfilm che debutterà mercoledì 14 agosto...