Ted Nugent: “Obama mi odia, che vada affanculo”

Il conservatore chitarrista americano torna a parlare del presidente degli Stati Uniti…non per scusarsi

 

Siamo alle solite. Dopo essere stato sorvegliato speciale dell’ FBI, dopo aver lanciato sul mercato linee di munizioni con il proprio nome, e dopo aver pesantemente insultato la comunità di nativi americani dell’ Idaho, Ted Nugent, famoso chitarrista conservatore statunitense, ritorna alle origini per mandare a “fanculo” il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Non è la prima volta che il presidente Obama si trova nel mirino di Nugent, infatti il cantautore nel 2012 aveva promesso di decapitarlo nel caso fosse stato rieletto presidente. Anche se ormai questi sproloqui fanno parte del personaggio, Nugent si meritò la speciale osservazione, nonché un colloquio privato, con l’ FBI.
In questi giorni, durante una serie di concerti di promozione del suo prossimo album “Shut up and jam”, Ted Nugent ha deciso di lasciare “dichiarazioni” riguardo l’inquilino della Casa Bianca, premettendo di “essere l’uomo più odiato dal presidente Obama”, e proseguendo dichiarando l’ innocenza dei propri comportamenti : “ Metto cuore e anima per cercare di diventare l’americano più produttivo che possa, e al presidente questa cosa non va giù. E sapete perché? Odia me perché odia anche voi. Odia la caccia, odia le armi, odia la libertà: in pratica, odia le persone che hanno carattere. Allora che vada affanculo“.

Loading...
Potrebbero interessarti anche