Toyota, nuovo robot per aiutare le persone con paralisi agli arti inferiori

Un nuovo esempio di come la tecnologia può aiutare nelle problematiche di salute

La casa automobilistica Toyota ha lanciato un nuovo progetto, un robot Welwalk WW-2000, in grado di aiutare i soggetti paralizzati agli arti inferiori nella riabilitazione.

Ogni anno, infatti, sono migliaia i soggetti che rimangono paralizzati a causa di ictus o altre problematiche, e proprio per questo essi devono imparare nuovamente a camminare, attraverso riabilitazioni lunghe ed a volte anche molto costose. Ciò richiede anche tanta pazienza ed un costante supporto di professionisti. Il robot della Toyota è invece appositamente progettato per semplificare queste procedure.

Welwalk – ww 2000 è il secondo prototipo

Non è il primo robot che la casa automobilistica sviluppa con questo scopo. Il predecessore di welwalk-WW 2000, ovvero Welwalk WW-1000, fu lanciato qualche anno fa (precisamente nel 2017) con il nome di “dispositivo attivo di estensione, flessione e rotazione“.  Esso consisteva in un tapis roulant dotato di supporto laterale e una gamba robotizzata. 

Il nuovo prototipo è un miglioramento del welwalk WW-1000, oltre ad essere più “comodo” da utilizzare è anche più funzionale e “Smart”. Esso, infatti, comprende anche dei giochi in grado di stimolare i pazienti ed incentivarli nella riabilitazione. Inoltre è molto semplice da utilizzare, poichè possiede un pannello touch screen molto intuitivo.

Sul mercato, esistono altri robot simili che rappresentano, ugualmente, un aiuto valido per la riabilitazione, tuttavia il modello Toyota è un ottimo esempio di come la tecnologia possa essere davvero un valido aiuto per diverse problematiche. Inoltre, in questo modo Toyota dimostra di essere ben più che una semplice casa automobilistica ma anche un’azienda attenta allo sviluppo di tecnologie per aiutare le persone.

Iweblab