Turchia: 2 pappagalli come testimoni in aula

In Turchia un uomo porta a giudizio durante la sua causa di divorzio i due pappagalli domestici, testimoni oculari del tradimento da parte della moglie

Può sembrare una scena tratta da un film, ma non lo è. Nel Tribunale di Instanbul fanno ingresso due pappagalli in qualità di testimoni del tradimento coniugale della moglie ai danni del marito.

L’uomo in questione ha richiesto espressamente la presenza in aula dei due volatili domestici e il loro inserimento ufficiale nel dossier in qualità di testimoni dei fatti, in quanto è grazie a loro che è venuta a galla l’infedeltà di sua moglie.

- Advertisement -

Infatti, è stata la frase “Mio marito non è in casa, vieni” ripetuta più volte dai due pappagalli, a indurre l’uomo a chiedere spiegazioni alla donna.

Ora la decisione se considerare questa particolare ‘testimonianza’ attendibile al 100% spetta al Giudice. Secondo il Codice Civile turco il divorzio può essere richiesto da uno dei coniugi oppure consensualmente da entrambi. Dopodiché, in base alle motivazioni che hanno portato alla separazione, il Giudice stabilisce se riconoscere o meno, e se sì, in quale misura, l’addebito all’altro coniuge.

- Advertisement -

Naturalmente, tra le ragioni di scioglimento del matrimonio è contemplato il tradimento.

Non è la prima volta che si ricorre alla testimonianza fornita da pappagalli per risolvere un caso in un’aula di tribunale. Nel nostro Paese in questo modo si era persino individuato e condannato il colpevole di un omicidio compiuto in Sardegna, a Cagliari, nel 2017.

- Advertisement -