Vaccino Johnson: “200 milioni di dosi, di cui 27 all’Italia”, ha detto il direttore di Janssen Italia

Intervista di Loredana Bergamini a Tgcom24

Loredana Bergamini, direttore Medical Affairs Janssen Italia (divisione farmaceutica di Johnson & Johnson) ha detto in un’intervista al Tgcom che: “Il contratto che abbiamo sottoscritto con la Commissione europea prevede che la mia azienda possa fornire nel 2021 200 milioni di dosi, di cui 27 milioni all’Italia. Le modalità di distribuzione saranno coordinate dalla Commissione con i vari Stati membri. Inizieremo la fornitura all’Europa promessa per quest’anno a partire da metà d’aprile”.

E poi aggiunge: “Il fatto che sia monodose credo sia un grande vantaggio in un momento di grande emergenza dove è necessario raggiungere rapidamente il maggior numero possibile di persone”.

- Advertisement -

Quanto alle fasce d’età: “il nostro vaccino è stato studiato in tutte le fasce d’età, a partire dai 18 anni. Il 34% delle persone arruolate nello studio registrativo aveva più di 60 anni. Questo ci consente di arrivare anche alla popolazione over 60. È stato studiato anche nella popolazione con fattori di rischio, altro aspetto estremamente importante dal punto di vista sanitario. Quasi il 41% delle persone che sono state inserite nello studio, che hanno partecipato volontariamente, avevano almeno un fattore di rischio (tra quelli più conosciuti e importanti, come l’obesità, l’ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari e il diabete di tipo 2). E anche su questi soggetti si è dimostrata l’efficacia e la sicurezza del nostro vaccino”. 

Le controindicazioni “Non sono specifiche per un vaccino, ma sono in generale quelle che riguardano tutti i vaccini. Per quanto riguarda il profilo di sicurezza specifico del nostro, è un profilo molto buono perché gli effetti indesiderati sono stati contenuti e di non grande importanza clinica. Quello più comune che abbiamo potuto osservare è la febbre”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.