Vaccino Pfizer e Moderna, Aifa chiarisce: qual è l’intervallo di tempo tra le due dosi?

"Non è comunque possibile superare i 42 giorni tra una somministrazione e l'altra"

L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha chiarito quale è il tempo ideale che deve intercorrere tra la somministrazione delle due dosi: il tempo migliore fra le somministrazioni è di 21 giorni per il vaccino Comirnaty di Pfizer-BionTech e di 28 giorni per il vaccino Moderna. In ogni caso, qualora per una qualsiasi ragione si dovesse dilazionare la somministrazione delle due dosi, non è comunque possibile superare i 42 giorni tra una somministrazione e l’altra.

“L’intervallo ottimale tra le dosi è rispettivamente, di 21 giorni per il vaccino Comirnaty di Pfizer-BionTech e di 28 giorni per il Vaccino COVID-19 Moderna.” Così ha affermato la commissione tecnico scientifica dell’Aifa nel parere.

- Advertisement -

“Qualora tuttavia si rendesse necessario dilazionare di alcuni giorni la seconda dose, non è possibile superare in ogni caso l’intervallo di 42 giorni per entrambi i vaccini a mRNA”, precisa poi l’Aifa.

Si specifica anche che “per ottenere una protezione ottimale è necessario completare il ciclo di vaccinazione con la seconda dose”.

- Advertisement -

Il parere dell’Aifa, che è stato allegato alla circolare “Vaccinazione anti Sars-CoV2/COVID-19 Estensione dell’intervallo tra le due dosi dei vaccini a mRNA” è stato controfirmato dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza.

Nel parere si spiega poi che è stata “valutata la richiesta pervenuta dal Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 in merito alla possibilità di estendere l’intervallo temporale tra la prima e la seconda somministrazione dei vaccini a mRNA e il CTS ribadisce che l’intervallo ottimale tra le dosi è, rispettivamente, di 21 giorni per il vaccino Comirnaty e di 28 giorni per il Vaccino COVID-19 Moderna (come indicato nei rispettivi Riassunti delle caratteristiche del prodotto RCP)”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.