Venere in visione

1479048_653807838019092_505374380_n

23.42 – Iris (22)

Continua la saga per la grande Liz. Oscar per la Taylor, record di incassi nel 1961, è un film di discreta introspezione psicologica e forte, soprattutto, di interpreti molto efficaci. Non solo la protagonista, a quel tempo nel suo massimo fulgore.

Loading...

VENERE IN VISONE
Butterfield 8, USA ’60, drammatico, di Daniel Mann
Elizabeth Taylor: Gloria Wandrous
Laurence Harvey: Weston Liggett
Eddie Fisher: Steve Carpenter
Dina Merrill: Emily Liggett
Mildred Dunnock: Mrs. Wandrous
Betty Field: Mrs. Fanny (it: Frances) Thurber
Jeffrey Lynn: Bingham Smith
Kay Medford: Happy
Susan Oliver: Norma
George Voskovec: Dr. Tredman

Gloria Wandrous, modella a New York, conduce una vita amorale e diventa ben presto una prostituta di lusso, continuamente alla ricerca di quella rispettabilità che è convinta di poter ottenere con la ricchezza. Nel corso dei suoi incontri con l’avvocato Weston Liggett, del quale è innamorata, si rende conto che lui non lascerà mai la moglie Emily. Quest’ultima, esasperata dai continui tradimenti del marito, esige che lui lasci Gloria. Gloria, in preda allo sconforto per la decisione di Weston di troncare il legame, cerca di opporsi, ignorando i consigli della madre e del suo amico Steve Carpenter. Dopo un incontro con Weston, Gloria si impadronisce di una pelliccia di visone a titolo di risarcimento.