Viaggiare per Napoli in autobus? No grazie

eavbus

Consiglio per chi deve viaggiare per Napoli e provincia in bus di notte, almeno fino alle 23 orario di termine delle stesse : non fatelo! Gli autisti vi lasciano a piedi sulla fermata, anche se possedete un abbonamento! Sono innumerevoli infatti le proteste giunte ai responsabili di rilevanti linee che circolano per la capitale e tutta la provincia adiacente, con testimonianze che hanno davvero dell’assurdo.

Qualche passeggero ha raccontato che l’ ultima corsa, quella delle 23 appunto, spesso “completamente salta senza preavviso” che i pendolari di frequente devono “farsela a piedi”, ricorrere al mezzo che li porta più vicino possibile alla destinazione, nella peggiore delle ipotesi… Prendere un taxi. Certo è molto rischioso incamminarsi di notte in una città come Napoli o le cittadine vicine, soprattutto in strade desolate e con poca o scarsa illuminazione. E non è tutto.

Loading...

Ultimo episodio ancora più incredibile, ha coinvolto un onesto cittadino con tanto di abbonamento servizi pubblici, di Pomigliano D’Arco, Napoli: dovendo prendere l’ ultimo bus da Casalnuovo che l’ avrebbe portato vicino casa, secondo quanto ha raccontato, ha aspettato pazientemente alla fermata, da solo, di notte, intorno alle 23. Notato il mezzo pubblico da lontano, prontamente ha alzato la mano attendendo il fermo e l’apertura delle porte. Eppure, l’autista distratto o “scansafatiche”, non ha aperto le “imposte” e ha rigato dritto correndo, lasciando il povero malcapitato a piedi.

E’ una vergogna– ha dichiarato il ragazzo- io prendo l’ Eavbus molto spesso, quella volta mi ha lasciato a piedi, non si è fermato nemmeno per vedere se avevo abbonamento o biglietto.– prosegue- ma non è tutto: i conducenti, soprattutto durante l’ultima corsa, spesso seguono il percorso che vogliono per fare prima, non rispettano le fermate, lasciano, come è capitato a me, la gente a piedi e peggio ancora, partono prima del dovuto e corrono come i forsennati- conclude- per quel che mi riguarda, ho subito sporto reclamo alla compagnia competente, i cui titolari hanno esortato chiunque sia vittima di fatti di questo genere, di fare la stessa cosa che ho fatto io. Spero proprio che l’autista disonesto abbia la punizione che si merita, e esorto tutti a denunciare queste persone che non hanno voglia di lavorare, ma rubano il posto a chi invece ne ha!”