Whatsapp eliminato da alcuni smartphone, ecco quali sono i telefoni

Ecco tutti i dispositivi che non supportano più whatsapp dal 2020

Whatsapp pronto a dire addio a milioni di smartphone, a partire dal nuovo anno. Dal 2020, infatti, alcuni device non saranno più compatibili con l’applicazione di messaggistica più popolare. In particolare, si tratta dei device con Windows Phone, a partire dalle 23:59 di domani martedì 31 dicembre.

Poi, toccherà anche ad altri sistemi operativi tra qualche tempo: c’è solo un mese per continuare ad usare Whatsapp su dispositivi con  Android 2.3.7 ed iOS 7 e successivi aggiornamenti. Infatti, dal 1 febbraio 2020, per questi OS Whatsapp non sarà più compatibile. Tutti coloro che hanno intenzione di continuare ad utilizzare Whatsapp, dovranno acquistare un dispositivo più recente, con un sistema operativo aggiornato. Per salvare ed esportare le proprie chat, bisognerà approfittare di queste ultime ore.

Invece, su KaiOS 2.5.1 e precedenti (sistema operativo mobile basato su Linux) l’applicazione di messaggistica istantanea continuerà a funzionare, e non sono state rilasciate dichiarazioni a riguardo, almeno per il momento.

Perché Whatsapp non è più compatibile con questi dispositivi?

Ormai, Whatsapp è di proprietà del team di Facebook, e gli sviluppatori hanno commentato questa decisione spiegando il motivo che si cela sotto:«intendiamo concentrare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che usa la stragrande maggioranza delle persone. Sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le funzionalità della nostra app in futuro. È stata una decisione difficile da prendere, ma è quella giusta per offrire alle persone i modi migliori per comunicare con amici, familiari e persone care».

Infatti, la motivazione è data dalla necessità di migliorare il servizio, ed è in questa direzione che il team di Whatsapp ha deciso anche di implementare le funzioni per gli utenti, tra cui la modalità scura e la possibilità di inviare i messaggi che si distruggono automaticamente.

Leggi anche: WhatsApp Web: come usarlo sul PC