Womb – quando l’amore è estremo

WOMB-Photo2

Womb (letteralmente “grembo materno”) è un film particolare, per certi versi inquietante, del 2010, scritto e diretto dal regista ungherese Benedek Fliegauf , presentato alla 63esima edizione del festival di Locarno.

Girato in Germania, narra la vicenda di Rebecca e Tommy, innamorati sin dalla giovanissima età, che, ad un certo punto della loro vita, si perdono, per poi ritrovarsi ed amarsi da adulti, fino a quando un destino meschino li dividerà nuovamente, e questa volta per sempre, a causa della morte improvvisa di lui, in seguito ad un incidente.

Annientata dal dolore, Rebecca trova un’unica strada per ritornare alla vita, lei, assieme al suo amato: si rivolge a un prestigioso istituto di Replicazione Genetica e, ottenuto un clone del suo compagno, se ne sottopone all’impianto in utero: nove mesi dopo nasce suo figlio che al tempo stesso è l’uomo per cui nutre l’amore più grande.

Inizia, così, un rapporto morboso e ambiguo tra madre/figlio/amante/amato, un rapporto vissuto in un completo e al tempo stesso volontario isolamento (l’inusuale coppia vive in una palafitta in riva al mare, tra suggestive immagini e atmosfere surreali), in una fisicità che viene sempre ricercata, sin dall’inizio, fino alle sue estreme conseguenze, che ne caratterizzano l’epilogo (un rapporto d’amore madre/figlio/amante/amato la cui morbosità culminerà, alla fine, nell’incesto).

Il film è  piuttosto lento, ma ha il pregio di una fotografia molto curata, ogni singola sequenza è un quadro a sè, e la storia è incentrata essenzialmente sui due protagonisti, con gli altri personaggi (i genitori di lui, la fidanzata di Tommy adolescente) sempre, costantemente, sullo sfondo, come fossero interferenze, elementi di disturbo, intrusi.

Il tema è arduo, controverso, quasi grottesco, ma non certo esente dal suscitare importanti riflessioni da parte dell’osservatore in riferimento al ruolo della scienza, della capacità, poi, quest’ultima, di generare mostri, se se ne perde il controllo.

Potrebbero interessarti anche