Si costituisce uno degli evasi di Rebibbia

evasi-rumeni-490x169

Catalin Ciobanu si è presentato alla stazione dei carabinieri di Tivoli poche ore fa per costituirsi. Il detenuto era evaso domenica pomeriggio dal Carcere di Rebibbia insieme a  Mihai Florin Diaconescu, segando le sbarre di una finestra di un magazzino dove avevano il permesso per lavorare, ed eludendo la sorveglianza che di domenica è ridotta, si sono calati con delle lenzuola annodate. La zona passeggi in cui si sono trovati è chiusa da tutti i lati, ma non nella parte superiore così sarebbero riusciti a scavalcare la recinzione. Poi i due hanno superato anche il muro di cinta di Rebibbia e si sono trovati in strada lungo via Tiburtina. Sono stati visti incamminarsi a piedi fino alla fermata dell’autobus, e sono saliti su un bus diretto a Tivoli.  E’ scattato subito l’allarme ma i fuggitivi sono riusciti a far perdere le loro tracce. Carabinieri e Polizia li hanno cercati per tre giorni, senza sosta, con posti di blocco in tutta Roma e provincia e controlli in stazioni e capolinea di bus, ma senza alcun risultato. Lunedì era stata diffusa la notizia della cattura dei due in un appartamento di Tivoli da parte dei Carabinieri , poi smentita. Gli avvocati difensori avevano fatto anche un appello affinché si costituissero per non aggravare la loro posizione e sembra che almeno per uno dei due abbia funzionato. Per lui si sono riaperte le porte del carcere, con le accuse di  sequestro di persona, morte come conseguenza di un altro reato e in aggiunta ora per evasione. Continuano invece le ricerche dell’altro rumeno Mihai Florin Diaconescu ricercato per rapina e sequestro di persona, sarebbe dovuto uscire nel 2021. E’ un pregiudicato molto pericoloso e le forze dell’ordine invitano chiunque lo vedesse a chiamare subito il 113 o il 112.

Teniamo gli occhi aperti, cerchiamo di togliere questo criminale dalla circolazione!!!!

Loading...