Fa’ a pezzi madre e sorella e le getta nel fiume.

L’ultimo messaggio postato da Mirela Balan, badante romena su Facebook è di sabato 13 febbraio alle 17.31. E dice: “Quelli che dovrebbero starti vicino sono quelli che ti feriscono di più”. Ha confessato l’omicidio della madre e della sorellina, Andrei Filip il romeno interrogato dai carabinieri di Verona dopo la scomparsa delle due.  L’allarme era partito dal datore di lavoro della rumena, dopo che non si era presentata al lavoro.

Verona Ricerche in Adige per la scomparsa di una donna, la casa di Mirela Balan ad Albaredo foto Sartori - Verona Ricerche in Adige ad Albaredo per la scomparsa di una donna - fotografo: Sartori

Madre e figlia di 12 anni, erano scomparse una settimana fa, proprio quando l’uomo era tornato in Romania e subito su di lui si erano concentrate  le attenzioni degli inquirenti. Fatto rientrare in Italia, durante l’interrogatorio di questa notte  ha confessato. Ha raccontato che  la madre, lo voleva mandare via  da casa e che durante l’ennesima lite l’avrebbe aggredita e uccisa sotto gli occhi della sorella, testimone e vittima della follia del fratello. I corpi sono stati fatti a pezzi  con un coltello, chiusi in sacchi e gettati nell’acqua del fiume Adige. L’uomo sperava che la corrente li portasse lontano. Ora  gli investigatori che già avevano iniziato le ricerche  interrotte poi venerdì, devono recuperare i resti delle due donne a Albaredo D’Adige (Verona), ed oggi torneranno in acqua i sommozzatori dei nuclei subacquei dei carabinieri di Genova.

Loading...

A pochi chilometri  nelle acque di un altro del fiume, il  Brenta, già da due giorni invece si cerca il corpo di Isabella Noventa, l’impiegata uccisa nel padovano dal compagno. Ricerche costate la vita ieri pomeriggio  ad un sub della polizia di La Spezia, che è rimasto impigliato ad una chiusa del fiume.

Ancora  donne vittima di violenze e gli assassini sono sempre conoscenti o familiari. Ma cosa sta succedendo? C’è in giro un virus che fa impazzire, che annebbia i cervelli? Non posso credere che per una discussione per quanto forte possa essere, si arrivi ad uccidere e fare a pezzi madre e sorella…