88enne denuncia la Regione Sardegna per essere vaccinata

La donna, 88enne diabetica e cardiopatica, ha inviato tante email alla Regione senza mai ricevere risposte

Una donna di 88 anni ha deciso di rivolgersi ai suoi avvocati per essere vaccinata, poiché nonostante le diverse segnalazioni ed email alla Regione in merito alla sua prenotazione, non ha mai ricevuto risposta né tantomeno è mai stata chiamata.

L’anziana, cardiopatica, diabetica e ultra 80enne è rimasta senza alcun vaccino, motivo per il quale ha dovuto fare ricorso alla tutela giuridica per essere ascoltata.

- Advertisement -

Scrivono gli avvocati Carlo Pistincu e Franco Villa: “Risulta chiara ed evidente l’irresponsabile condotta omissiva della Regione Sardegna – tanto è vero che la signora M. non ha ricevuto alcun sms contenente l’invito a vaccinarsi, non le è stato consentito di accedere e registrarsi al portale predisposto dall’autorità amministrativa ed infine, nonostante la pubblicità istituzionale, dal 1° aprile non è stato possibile mettersi in contatto con il Cup tramite il numero dedicato. Vano anche il tentativo di validare il proprio codice fiscale e la propria tessera sanitaria, pur eseguendo la procedura indicata in maniera corretta”.

Proseguono: “Risulta inaccettabile il silenzio della Regione Sardegna che ha abbandonato a se stessa una propria cittadina, lasciandola in balia degli eventi. Alla ricorrente non è stata ancora fornita una data per la somministrazione del vaccino né la certezza di essere stata inserita nella lista delle persone che dovranno essere convocate per la vaccinazione”. 

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.