Nuovo abbandono ad Agon Channel: Caprarica lascia.

untitled

Caprarica non ce la fa, e solo dopo due settimane dall’inizio della programmazione di Agon Channel Italia il giornalista lascia il canale.
Caprarica ricopriva il ruolo di direttore delle news e degli approfondimenti con dieci edizioni al giorno che comprendevano “I Primi”- il programma della mattina- e “Times Square”- cinque appuntamenti settimanali in seconda serata di cui tre condotti da lui.

La polemica con dimissioni annesse parte dal fatto che tutto ciò doveva essere fatto con una redazione formata da sole nove redattori, senza un autore, un producer e con lacune anche dal punto di vista delle attrezzature come telefoni o fotocopiatrici. “Mi hanno promesso sul contratto una struttura rispondente agli standard internazionali e mi sono ritrovato a montare i servizi in un container” ha affermato l’ex corrispondente.

La replica dell’editore Francesco Becchetti non si è fatta attendere. Becchetti ha infatti ammesso di aver appreso la notizia di tale decisione con sorpresa affermando: “Prendo atto con stupore e sconcerto. Trovo le dichiarazioni del dottor Caprarica assolutamente inaccettabili e gratuite e la sua decisione illegittima se non anche strumentale.” Inoltre aggiunge che il giornalista aveva condiviso l’idoneità delle strutture e del personale e che se ci fossero stati problemi o mancanze ne avrebbero discusso.

Anche la redazione si è sentita amareggiata per come il giornalista abbia denigrato il progetto. Questo il loro sfogo: “Ben prima del debutto le richieste del direttore sono state non solo accolte, ma anche esaudite. Lo ha fatto l’editore che a più riprese lo ha invitato ad assumere altri colleghi per completare l’organico. Lo ha fatto la redazione che non si è mai sottratta alle sue disposizioni. Come tutti siamo consapevoli delle difficoltà di una start up. Gli imprevisti sono all’ordine del giorno. Tuttavia la rappresentazione che Caprarica fa delle nostre strutture ha del folcloristico, per non dire grottesco.” In effetti un’azienda in fase di start up comporta molto impegno e pazienza, ne sa qualcosa Alessio Vinci giornalista ed ex inviato di guerra per la Cnn. Dopo l’esclusione da Matrix, Vinci ha deciso di intraprendere un percorso editoriale alternativo. Contattato da Becchetti è partito per Tirana mentre tutti lo deridevano per la sua scelta.

Anche lì si è preso le sue soddisfazioni ma la sua permanenza è terminata a luglio per incomprensioni sul rinnovo del contratto.

Amo scrivere di teatro, estrapolare ogni minimo significato da ciò che l'artista compie sul palco, analizzare le sfumature dei gesti e della mimica per poterla regalare al lettore. "Teatro significa vivere sul serio quello che gli altri, nella vita, recitano male." Eduardo De Filippo
Potrebbero interessarti anche