Agguato a Pesaro: ucciso Marcello Bruzzese fratello del pentito Girolamo

Ucciso il calabrese Bruzzese fratello del pentito detto Mommo

Agguato a Pesaro, il rizziconese Marcello Bruzzese, fratello di Girolamo detto “ Mommo” è stato ucciso questo pomeriggio. Marcello era iI fratello del collaboratore di giustizia per anni killer del boss Toro Crea.

Bruzzese 51enne, viveva sotto protezione da tre anni con la famiglia a Pesaro, durante l’agguato mafioso è caduto sotto i colpi dei killer. L’uomo è morto mentre tornava a casa a bordo della sua auto, quando ad attenderlo uomini incappucciati hanno sparato una pioggia di proiettoli uccidendolo sul colpo.

Ricostruzione dei fatti

Marcello Bruzzese, fratello del pentito di ‘ndrangheta Girolamo ha subito un agguato mafioso.

Verso le 18.30 i killer, con il volto nascosto, hanno atteso il Bruzzese vicino la sua abitazione in via Bovio.

Appostati, hanno aspettato che l’uomo rincasasse, appena la sua auto ha rallentato per entrare nel garage, i killer hanno iniziato a sparare. Una pioggia di proiettili calibro nove a terra, si contano circa trenta bossoli, dei quali una quindicina avrebbero raggiunto la vittima.

La pista che seguono gli inquirenti sarebbe un’esecuzione di stampo ‘ndranghetista.

Chi è Marcello Bruzzese

Marcello Bruzzese è il fratello di Girolamo, collaboratore di giustizia. Il padre Domenico insieme al genero Antonio Madafferi furono uccisi in un agguato nel 1995, dove miracolosamente Marcello ne uscí vivo.

A coordinare le indagini dei carabinieri, con i pm di Pesaro Fabrizio Narbone e Maria Letizia Fucci, ci sarà anche Daniele Paci della Dda di Ancona.

Loading...
Lorita Russo
Sono l' Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost.
Potrebbero interessarti anche