Agguato a Roma: sparatoria fuori da un bar

Ferite due persone, sono ricoverate in ospedale in codice giallo

Spari nella capitale. E’successo ieri poco dopo le 16 in via Flavio Stilicone a Cinecittà, davanti a un bar alla periferia di Roma, dove due uomini a bordo di uno scooter hanno sparato con colpi d’arma da fuoco ferendo alle gambe due persone che sono state trasportate in ospedale dall’Ares 118 in codice giallo.

I due feriti hanno dei precedenti

I due feriti Mauro Gizzi di 51 e Maurizio Salvucci di 66 anni sono già noti alle forze dell’ordine in quanto i due hanno già dei precedenti. Sono stati gambizzati e potrebbero esser stati vittime di un avvertimento, ossia di un regolamento di conti da parte dei due aggressori. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina che indagano sull’episodio. Secondo una prima ricostruzione i colpi esplosi potrebbero essere stati 5 o 6, l’ipotesi è di agguato.

Agguato in pieno giorno

L’agguato che ha lasciato la zona di Cinecittà sottoshock è avvenuto in pieno giorno e in mezzo a tanta gente, si intravedono ancora i segni dei proiettili sui vetri e sulle serrande delle attività commerciali accanto al bar Petit il punto esatto dove è avvenuta la sparatoria. Un abitante della zona ha raccontato “È un miracolo che non sia morto qualcuno. Mai successa una cosa del genere qui. Avete idea di quante persone potevano morire qui oggi?”.

Abbiamo paura, mia figlia, una bambina di 11 anni, era dentro al mio locale davanti alla vetrina e poteva rimanere coinvolta. Avete presente cosa è successo al nuotatore ad Acilia? Qui poteva finire nello stesso modo”. A parlare, ricordando il ferimento di Manual Bortuzzo, è il titolare della sede di un sindacato-Caf in via Stilicone 205, situato a pochi passi dalla zona dell’agguato.

Titolare dell’edicola accanto “ho sentito dei boati”

Il titolare dell’edicola accanto al bar Petit racconta “Stavo riposando dentro la mia edicola, quando ho sentito dei boati e ho visto la vetrina tremare. Sono uscito fuori e ho visto i due feriti sanguinanti, le chiazze rosse a terra. I due feriti continua- li vedevo sempre qui davanti, tutti giorni. Frequentavano regolarmente il bar“. Poi sulle cause dell’incidente: “Cosa sia successo non lo so, ma è certo che qui la droga ha sempre girato e non credo che dietro quello che è successo ci sia una banale discussione”. Intanto i carabinieri stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza del quartiere per identificare chi ha sparato e chi era alla guida dello scooter: entrambi avevano il volto coperto da casco.

Potrebbero interessarti anche