Antonella Clerici in lacrime ricorda Fabrizio Frizzi: “Sono immagini dolorose per me..”

Antonella Clerici in lacrime ricorda Fabrizio Frizzi: "Sono immagini dolorose per me.." La conduttrice spiega il motivo

Antonella Clerici è stata ospite del TG1 della mattina per promuovere il debutto di E’ sempre Mezzogiorno. Il suo programma inizierà il prossimo lunedì ed è tutto pronto per tornare in onda nel daytime quotidiano di Rai Uno. Nonostante l’impegno quotidiano, che porta avanti ormai da tantissimi anni Antonella, è molto felice di tenere compagnia a tantissime persone all’ora di pranzo, la fa sentire una persona di famiglia:

“Sì esatto, è proprio così, lunedì si riparte. Sono molto felice perché per me è un appuntamento quotidiano con le persone. Mi piace tenere compagnia, cucinare, chiacchierare. Parlo di tutto, di vita, di quotidianità”. La Clerici ha poi raccontato d’aver trascorso le vacanze senza fare cose speciali. Ha voluto riposare, fare delle lunghe passeggiate e trascorrere del tempo con le persone a cui vuole bene. Tra queste anche Carlotta Mantovan, vedevo di Fabrizio Frizzi.

- Advertisement -

Per me questa è stata un’estate di pace e relax, l’ho passata in mezzo natura con la famiglia, gli amici, i miei cani che amo, in una straordinaria semplicità. Sono stata anche in Normandia, dove ho fatto lunghe passeggiate anche con Carlotta Mantovan”. Antonella si è poi commossa quando ha parlato del conduttore, scomparso a 60 anni nel 2018. La conduttrice è vicina a Carlotta e anche alla figlia Stella, che a quanto pare somiglia molto al padre: “Sua figlia Stella secondo me è l’erede di Fabrizio, è una cosa di cui io sono sicura.”

Antonella Clerici commossa: “queste immagini sono faticose

La conduttrice d‘E’ sempre Mezzogiorno ha pianto quando ha rivisto le immagini di Frizzi che le fa una sorpresa nello studio de La Prova del Cuoco. Per la Clerici ricordare quei momenti, che lei definisce di speranza, è decisamente doloroso:

- Advertisement -

Queste immagini per me sono sempre faticose. Faccio un po’ di fatica anche perché lì c’era la speranza. Qui lui era venuto nel nostro studio a La prova del cuoco, proprio per festeggiare il mio compleanno. Ma non potevo immaginare che dopo tre mesi Fabrizio non ci sarebbe stato più”.