Area Sar maltese: ennesimo naufragio di migranti. 9 morti e almeno 15 dispersi

Naufragio di un barcone di migranti: morti e dispersi. I superstiti accolti sull'isola di Lampedusa

Area Sar maltese. La guardia costiera italiana intercetta un barcone di migranti e li soccorre. Recupera 23 persone sopravvissute ma purtroppo anche 8 cadaveri. Stando alle dichiarazioni dei profughi, mancherebbero all’appello altre 15 persone disperse tra cui anche 3 minori.

Tra i deceduti c’è anche una bambina. Un altro migrante è morto poco dopo nel poliambulatorio dell’isola di Lampedusa dove sono stati accolti i sopravvissuti e portate anche le salme di chi invece non ce l’ha fatta.

- Advertisement -

A provocare questa ennesima tragedia del mare, un mare mosso con onde di oltre 2 metri e naturalmente un’imbarcazione non idonea né al tragitto da compiere né ad accogliere a bordo tutte quelle persone.

Il mare mosso, infatti, ha reso particolarmente difficoltoso anche il recupero dell’imbarcazione utilizzata dai migranti.

- Advertisement -

I sopravvissuti sono stati ricoverati, ma già oggi risulta che 16 di loro stanno meglio e sono stati dimessi.

Dalle informazioni raccolte dalle forze dell’ordine, il barchino trasportava all’inizio del viaggio 46 persone provenienti da Guinea, Burkina Faso, Mali e Costa d’Avorio.

- Advertisement -

Erano salpati dal porto di Sfax in Tunisia domenica sera.

Il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino, ha dichiarato che ormai la conta dei morti è diventata quasi una quotidianità, un incubo che sembra non avere fine e non dare tregua neanche alle strutture di accoglienza di Lampedusa.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.