Arrestato educatore di Reggio Emilia per accusa di Violenza Sessuale su una ragazzina di 14 Anni

L'uomo, che ricopre una posizione di rilievo all'interno del centro affiliato a Comunione e Liberazione, è stato tratto in arresto a Rimini.

Il dirigente provinciale di “Gioventù Studentesca Don Giussani” a Reggio Emilia, associato a Comunione e Liberazione, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una giovane di 14 anni.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, durante un ritiro spirituale a Rimini, in occasione delle celebrazioni pasquali, avrebbe commesso abusi nei confronti di una ragazzina che gli era stata affidata dai genitori.

- Advertisement -

L’indagine del Tribunale di Rimini

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rimini ha emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere a seguito delle attività investigative condotte dai carabinieri di Rimini, sotto la guida di Davide Ercolani, procuratore sostituto.

L’educatore, cinquantaduenne, è assistito dall’avvocato Liborio Cataliotti: “Attualmente, posso solamente affermare che alcune settimane fa, a nome del mio assistito, ho presentato istanza presso la procura di Rimini e quella di Reggio Emilia, in ottemperanza alle disposizioni di legge, al fine di verificare l’esistenza di indagini in corso nei suoi confronti, poiché circolava tale ipotesi. Successivamente, è stata emanata l’ordinanza di custodia cautelare“.