Bambina di due anni muore per arresto cardiaco

I medici hanno provato a rianimarla per un'ora

Questa notte, intorno alle 23.30, il cuore di una bambina di soli due anni ha smesso di battere. E’ accaduto a Rovigo, nella casa di via Vittorio Veneto, dove la piccola di origini nigeriane risiedeva con la sua famiglia. La madre, accorgendosi che la figlia non respirava più, ha subito avvertito i soccorsi ed è corsa in strada con in braccio la bimba in arresto cardiaco. 

All’arrivo dei soccorritori del Suem 118 la bambina è stata immediatamente intubata e trasportata al Pronto soccorso dove le sono state praticate manovre rianimatorie per quasi un’ora. A nulla è servito. I sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso della bambina e comunicarlo ai familiari. Grande lo sgomento e il dolore dei genitori che si chiedono quali siano state le cause di questa tragedia. 

- Advertisement -

La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria 

Al momento sono in corso diversi accertamenti sulla vicenda, per chiarire perché il cuore della bambina di appena due anni si sia improvvisamente fermato. Secondo quanto ricostruito fino ad ora, la vittima aveva avuto una crisi epilettica: da quel momento ha perso conoscenza ed è andata in arresto cardiaco. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria che sta valutando se disporre l’autopsia.