Bari: neonata abbandonata nella culla termica di una chiesa

Il ritrovamento nella mattina di oggi

La parrocchia di san Giovanni Battista, nel quartiere Poggiofranco di Bari, si è fornita di una culla termica ed è stato proprio questo strumento a salvare la vita di una neonata abbandonata questa mattina all’interno del luogo di culto.

A trovarla, neanche a dirlo, è stato il parroco don Antonio Ruccia. Infatti all’interno della culla è presente un sensore che ha inviato una notifica al telefono del prete, avvertendolo della presenza della neonata nella culla.

- Advertisement -

Non è la prima volta un neonato viene abbandonato nella culla termica della parrocchia barese, era già accaduto tre anni fa quando un bimbo, poi battezzato con il nome Luigi, fu lasciato dai genitori. 

Tornando ai fatti odierni, la neonata abbandona è stata portata al reparto di Neonatologia del Policlinico di Bari per accertamenti ma sarebbe in buone condizioni di salute. A raccontare l’accaduto è stato proprio don Ruccia che ha parlato di una fortissima emozione quando il telefono ha squillato per avvisarlo della presenza della piccola all’interno della culla. Il parroco ha anche scelto il nome della piccola chiamandola Maria Grazia come auspicio che la piccola sia aiutata dalla Madonna nel corso della sua vita.