Blitz nel Trapanese per gli affiliati del super latitante Matteo Messina Denaro

Diciassette gli indagati

È partito questa mattina all’alba il blitz della Polizia di Stato in vari casolari nelle masserie dell’hinterland trapanese. Le perquisizioni sono state disposte dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo.
Diciassette gli indagati e 150 uomini del Servizio Centrale Operativo impiegati nell’operazione.
Duro colpo per gli affiliati del super latitante Matteo Messina Denaro, ormai ricercato dall’estate del 1993, dopo gli attentati di Roma e Milano.
Nell’operazione sono stati perquisiti abitazioni, terreni, attività commerciali e imprenditoriali per cercare di raccogliere elementi utili alla cattura del boss.
I 17 indagati sono tutti soggetti che, nel corso degli anni, sono stati arrestati per associazione mafiosa e che hanno avuto collegamenti e frequentazioni con appartenenti a “Cosa nostra”.

Loading...
Potrebbero interessarti anche