Bonus spesa 380 euro: chi ne ha diritto e come ottenerlo

La guida completa sulla nuova carta acquisti

La nuova carta acquisti, che offre un bonus di 380 euro, è stata ideata per supportare le famiglie in difficoltà con un reddito ISEE annuo non superiore ai 15.000 euro. Questo contributo può essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari. Di seguito, una guida dettagliata su come funziona il bonus e quando sarà disponibile.

Descrizione del bonus spesa

Il nuovo bonus spesa consiste in una carta acquisti che fornisce un contributo unico di circa 382,5 euro, destinato principalmente all’acquisto di generi alimentari.

- Advertisement -

Dove si può utilizzare la carta acquisti?

La carta può essere utilizzata presso tutti i negozi di alimentari che aderiscono alla convenzione con il Ministero dell’Agricoltura. È importante notare che il bonus non copre l’acquisto di bevande alcoliche.

Chi può beneficiare del bonus

Il contributo può essere richiesto dai cittadini italiani appartenenti a famiglie residenti nel territorio nazionale, iscritti all’Anagrafe comunale e con un certificato ISEE annuo non superiore a 15.000 euro.

- Advertisement -

Chi non può richiedere la carta acquisti?

Non possono richiedere il bonus le famiglie che includono titolari del Reddito di Cittadinanza, del Reddito di Inclusione o di qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà.

Procedura per richiedere il bonus

Il decreto prevede l’assegnazione di un totale di un milione e trecentomila carte acquisti. Gli elenchi dei beneficiari del contributo vengono inviati agli enti comunali dall’INPS, dando priorità ai nuclei familiari con un indicatore ISEE più basso. In particolare, verranno favoriti prima i nuclei familiari composti da almeno tre persone, di cui almeno una nata entro il 31 dicembre 2009, e successivamente i nuclei familiari composti da almeno tre persone, di cui almeno una nata entro il 31 dicembre 2005.

- Advertisement -

Una volta esaurite le carte destinate a questi due gruppi, verranno assegnate ad una più ampia platea.

Funzionamento della carta acquisti

Il contributo viene erogato attraverso una carta elettronica di pagamento prepagata e ricaricabile, denominata Postepay. Questa carta può essere ritirata presso gli uffici postali autorizzati, una volta ricevuta la comunicazione di ammissione all’aiuto da parte del Comune di residenza. Le carte sono personalizzate e diventeranno operative a partire dal mese di luglio 2023. Se il primo pagamento non viene effettuato entro il 15 settembre 2023, la carta verrà automaticamente annullata.

Come si fa domanda per il bonus spesa?

È importante sottolineare che l’accesso al bonus avviene in modo automatico e non è necessario presentare alcuna domanda.