Postepay, ricarica saldo e movimenti

La PostePay viene definita dagli addetti al lavoro in Poste Italiane un portafoglio elettronico dove possiamo raccogliere i nostri risparmi e usarli in maniera rapida e veloce con la famosa card gialla e la sua versione più moderna, la PostePay Evolution. In questo articolo vediamo come è semplice usarla ricaricando il credito, usando i soldi e monitorando il saldo sia da sportello che da computer o app mobile.

Postepay

Il servizio Postepay di Poste Italiane emette una carta di pagamento elettronica prepagata che porta il nome del servizio che la emette. Allo sportello viene sempre spiegato che si tratta di una sorta di portafoglio elettronico dove è possibile versare dei soldi attraverso ricariche che possono essere effettuate in diversi modi.

Ci sono diverse carte Postepay, dalla semplice che costa solo 10 euro per il rilascio fino alle più evolute e professionali che hanno un costo annuo da sostenere. A questo costo iniziale si devono aggiungere le spese istruttorie dovute alle diverse operazioni che si effettuano e che andremo a vedere.

Postepay, ricarica saldo e movimenti

Postepay è il secondo strumento semplice da usare per conservare i risparmi e usarli dopo il Libretto Postale. Questi due strumenti sono stati utilizzati per tanto tempo dalle famiglie, dagli anziani per ricevere pensioni e altre entrate o dai genitori di adolescenti per permettere ai propri figli di avere un posto dove ricevere magari la paghetta settimanale oppure avere una card da portare nei viaggi di scuola.

Può essere usata nei negozi e all’estero grazie al circuito Visa, Postepay è stata scelta come strumento per distribuire il reddito di Cittadinanza con un servizio dedicato. Si può effettuare una ricarica Postepay in diversi modi ed è possibile leggere saldo e movimenti comodamente da casa o dal proprio smartphone grazie all’applicazione Poste Italiane che può essere collegata anche a Banco Poste.

Ricarica PostePay, diversi modi

Una volta che vi sarà rilasciata la carta Postepay, da uno sportello fisico delle Poste Italiane dovrete registrarvi su postepay.poste.it

La ricarica che avviene online tramite app o altri canali fisici permette di avere l’importo in tempo reale nella Postepay da prelevare e spendere o usare tramite carta o servizi digitali: conto elettronico, app PostePay.

Come ricaricare la Postapay di Poste Italiane

La ricarica PostePay si effettua in questi modi:

  • da ufficio postale tramite versamento in contanti oppure usando altre carte come la Postamat Maestro, Bancoposta abilitata o un’altra Postepay;
  • da sportelli automatici ATM Postamat;
  • dai siti di Poste italiane: poste.it o postepay.it;
  • dalle tre app: postepay, bancoposta, postemobile disponibili sia per Android che Apple;
  • Da punti vendita abilitati come Lottomatica servizi o Banca 5 fino ad un importo massimo di 997,99 euro;
  • Da conti online BPM, per ora l’unico gruppo bancario che permette la ricarica delle Postepay.

Saldo e movimenti PostePay, come controllarle tramite app e sito Poste Italiane

La ricezione della carta è accompagnata da un plico cartaceo che permette di leggere i costi di prelievo e versamento da ATM, altri sportelli e acquisti vari. Queste informazioni sono reperibili anche nello spazio personale ATM e nell’area personale Poste Italiane Online che verrà attivata da sportello oppure direttamente dal sito se effettuate la richiesta del carta online.

Controllare il saldo e movimenti della vostra carta Postepay. Possono essere visualizzati da sportello e ATM ma esistono due strumenti immediati che consentono di tenere sotto controllo i soldi senza muoversi da casa e in maniera istantanea: area personale di Poste italiane direttamente sul sito ufficiale e applicazioni mobile tramite le app.

Poste.it

La registrazione a Poste.it permette di usare tutti i servizi di Poste Italiane compresa la possibilità di vedere i saldi di PostePay o Bancoposta. Si una PosteID abilitato allo SPID ovvero il codice identificativo unico per l’ingresso nei siti e nei portali dell’amministrazione pubblica come agenzia dell’entrate e Inps.

App PostePay di Postepay Poste Italiane

L’App Postepay è specifica per il controllo del proprio portafoglio elettronico tramite dispositivi mobile o computer portatili. L’app una volta effettuato il download viene associata al numero telefonico da ufficio postale e ATM, la totale configurazione online ancora non è possibile farla. Una volta attivata l’applicazione consente di usufruire di tanti servizi, oltre alla lettura del saldo e dei movimenti, non solo per una ma per più carte abilitate.

Postepay scaduta: cosa fare

Attenzione alla data di scadenza della PostePay, il rinnovo dopo cinque anni si fa allo sportello portando la card in scadenza per sostituirla con una nuova, i codici di accesso verranno inviati per posta solo nel caso sia necessario cambiarli. Il rinnovo può essere fatto due mesi prima e fino a diciotto mesi la data di scadenza. Il credito residuo sarà trasferito automaticamente e gratuitamente.