Brescia, bambino di 2 anni ferito da un colpo di pistola

Brescia, un bambino di 2 anni è stato ferito da un colpo di pistola esploso da una guardia giurata: è grave.

Un bambino di 2 anni è stato ferito da un colpo di pistola esploso da una guardia giurata. L’uomo si sarebbe trovato in strada in compagnia dei nipotini, mentre sparava a dei cartelli stradali. La piccola vittima stata ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. È grave. L’episodio è accaduto a Cortefranca, in provincia di Brescia, lo scorso 15 agosto. L’uomo sarebbe un vicino di casa del piccolo.

Brescia, il bambino è in prognosi riservata

Il bambino si trova ancora in ospedale e al momento è in prognosi riservata. La posizione della guardia giurata rimane al vaglio delle autorità, ma al momento non sono stati presi provvedimenti nei suoi confronti. Secondo una prima ricostruzione l’uomo si trovava in compagnia dei suoi due nipotini, mentre sparava a dei cartelli stradali. Per ora non si comprende il motivo del gesto.

- Advertisement -

Possibile perizia balistica sull’arma

Nelle prossime ore è possibile che venga disposta una perizia balistica sull’arma che ha ferito il bambino, al fine di calcolare la traiettoria del proiettile. Un vicino di casa della famiglia del bambino ha raccontato di aver sentito le urla di disperazione del papà del piccolo. Queste le dichiarazioni riportate da TgCom24: “Ho sentito il padre che urlava ‘lo hai ammazzato’ e ho visto la mamma correre in strada con il bambino tra le braccia”.

L’uomo è stato fermato dai carabinieri

Secondo una prima ricostruzione da parte degli inquirenti sarebbe da escludere il gesto volontario da parte della guardia giurata, ma ci sarebbe tuttavia la lesione colposa. Come informa Virgilio Notizie, l’uomo che ha ferito il piccolo è stato fermato dai carabinieri in seguito all’allarme lanciato dai genitori del bambino e dagli altri residenti nella zona. Sono ancora diversi i punti oscuri da chiarire sulla vicenda.

- Advertisement -

C’è ansia per il piccolo

Si attendono nelle prossime ore aggiornamenti sulle sorti del bambino le cui condizioni, nonostante sia stato operato, rimangono ancora molto critiche. Sfortunatamente, il bimbo non è stato ancora dichiarato fuori pericolo. Gli inquirenti interrogheranno la guardia giurata sul perché abbia esploso quei colpi di pistola. Come si legge da Tag24, al momento l’uomo si trova in caserma in attesa di essere audito.