Brescia: fotomodello a capo di una banda di rapinatori

Diversi colpi messi a segno nelle gioiellerie per un bottino di oltre 150mila euro in provincia di Brescia: il capobanda ha sfilato a Milano per grandi brand

“Giovani, spietati e violenti”. Così li hanno descritti gli agenti della squadra mobile di Brescia.

Il gruppo di giovani ladri ha messo a segno diversi colpi in gioiellerie di Brescia e provincia distinguendosi per la violenza dei loro interventi.

- Advertisement -

Particolarmente rilevante l’attitudine dei rapinatori nei due episodi presso il “Compro Oro” di Orzinuovi e nella gioielleria “I gioielli di Rossana” in centro sotto i portici. I negozianti sono stati minacciati, legati, presi a pugni. Nel caso della rapina alla gioielleria dei portici, il figlio della proprietaria è stato persino colpito con un martello e poi con il calcio di una pistola. E’ finito in ospedale con naso e zigomi fratturati.

I carabinieri sono riusciti a mettere le manette alla banda che stava progettando altri colpi. L’identikit dei protagonisti ha fatto emergere che il capo è un fotomodello di 22 anni, di origini senegalesi, che aveva sfilato a Milano per importanti nomi della moda.

- Advertisement -

Gli altri sono un 26enne albanese, e un 27enne nato a Brescia (al momento, non è noto se italiano). Sono risultati tutti con precedenti penali, ad eccezione del ragazzo albanese, residenti a Mazzano e legati tra loro da una conoscenza di anni.

Effettuavano le rapine sempre armati e si muovevano in monopattino. Questo gli consentiva di muoversi agevolmente anche tra gli esercizi del centro storico.

- Advertisement -

Il bottino, in parte recuperato, è costituito da contanti, gioielli e Rolex per un valore stimato che si aggira intorno ai 150mila euro.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.