Buche sull’asfalto: a Roma muore una ragazza di 25 anni

Un incidente drammatico sulla via Ostiense ha spento per sempre gli occhi di una venticinquenne. A provocare l'incidente le buche sul manto stradale e radici d'albero.

Una domenica tinta di rosso. Rosso come il sangue di Elena Aubry, la giovane venticinquenne morta per un incidente stradale. La ragazza, frequentava l’Università di Roma Tre e si trovava ieri a bordo della sua motocicletta di grossa cilindrata quando, percorrendo la via Ostiense avrebbe perso il controllo andando a urtare contro il guardrail prima e contro un albero poi. A causare l’incidente, all’altezza del Cineland, sarebbero state le numerose buche e gli arbusti degli alberi presenti sul manto stradale. Nell’impatto il casco si sarebbe slacciato nonostante la velocità non fosse elevata. I medici del 118 accorsi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale che dovranno determinare l’esatta dinamica dell’incidente.

Parole di sconforto quelle che mamma Graziella affida alla bacheca di facebook, parole d’indignazione per le numerose buche presenti sul manto stradale che hanno strappato la vita alla figlia. Messaggi di cordoglio da amici e conoscenti per una tragedia che si sarebbe dovuta e potuta evitare.

Loading...